Palmanova entra nella storia, oltre 650 figuranti faranno rivivere il 1600 nel week-end

  • Dove
    Palmanova
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 03/09/2015 al 06/09/2015
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Si svolgerà da giovedì 3 a domenica 6 settembre la Rievocazione storica “A.D. 1615. Palma alle Armi”. Per un fine settimana la città stellata, candidata a diventare patrimonio dell’Umanità, avvolgerà l’orologio del tempo al 1600 rievocando l'inizio della guerra degli Uscocchi o guerra del Friuli quando Palma diventò, nel mese di settembre 1615, punto d'arrivo di tutte le truppe veneziane prima di calare su Gradisca, nel suo quarto centenario.

Cuore pulsante e linfa della Rievocazione storica sarà, anche per l’edizione 2015, il Gruppo Storico Città di Palmanova, a cui quest’anno si affiancheranno oltre 650 figuranti appartenenti a gruppi italiani e stranieri provenienti da Slovacchia, Ungheria, Repubblica Ceca, Finlandia, Germania e Polonia, che accresceranno la matrice internazionale di questo evento organizzato dal Comune di Palmanova con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, Confartigianato Udine, l’associazione commercianti Palmanova e le numerose associazioni del territorio.

 «Per la ricorrenza del IV centenario – dichiara la vicesindaco e assessore alla cultura Adriana Danielis - è stata realizzata un manifestazione che per numero di rievocatori e realtà coinvolte è la più grande e complessa di questi 39 anni di attività con il Gruppo storico. Ci auguriamo che tutto proceda al meglio, certi che l’entusiasmo di tutti coloro che stanno collaborando sarà l’energia vitale della manifestazione».

Durante questa tre giorni storica la città stellata si animerà con esibizioni di sbandieratori, sfilate di rievocatori in abito storico, moschettieri, picchieri e truppe di soldati, che vivranno giorno e notte nelle oltre 150 tende dell’accampamento allestito accanto a Porta Cividale, dove visitatori e turisti potranno rivivere ambientazioni secentesche anche di vita popolare.

L’avvio della manifestazione è fissato venerdì 4 alle 19.30 con la sfilata di apertura dei gruppi di partecipanti e l’innalzamento del Gonfalone di San Marco sul pennone di Piazza Grande. La serata prosegue alle 21.00 con la visita guidata in notturna alla Fortezza con animazione in abito storico (partenza dalla Loggia in Piazza Grande), con la IV edizione del torneo internazionale di scherma barrocca e infine con il Canto dei Madrigali.

Sabato 5 la giornata si apre alle 10.00 con l’apertura dei Campi delle Milizie, la Scaramuzza a Porta Cividale, mentre nel pomeriggio gli appuntamenti rilevanti sono il Palio dei borghi con gli antichi Zoghi de Palma(Contrada Donato, dalle ore 15.30), le animazioni per grandi e piccini (Borgo Aquileia, dalle ore 15.30),  l’esibizione degli sbandieratori (alle 17.00 in Piazza Grande) e la suggestiva “Battaglia del Vespro” in campo aperto (alle 18.30 negli Spalti di Porta Aquileia) e il Toreo di scacchi in abito storico (alle ore 19.00 in Borgo Aquilieia all’imbocco di Piazza Grande).

Quest’anno saranno diverse le proposte culinarie delle associazioni del territorio per la cena dei Borghi a partire dalle ore 20.30: l’ASD Palma Calcio e l’associazione commercianti di Palmanova propongono l’Hostaria della Loggia di Piazza Grande; la Pro Palma il Bacaro in Piazza Grande, e per la prima volta l’associazione NovaLudica una cena tipica in Borgo Aquileia.

Prosegue la serata, alle ore 21.00, in piazza Grande, lo spettacolo del “Teatro della Mangradola” e la grande festa alla corte del Provveditore con danze, musiche e scherma.

Chiuderà la giornata, alle 22.30, il Palio dei Borghi con la corsa delle bandiere.

Domenica 6 alle 11.00 sarà celebrata la SS. Messa in abito storico nel Duomo Dogale, alla presenza delle autorità civili, religiose e militari della città.

Il pomeriggio si apriorà alle ore 15.30 con la rivista alle armi al cospetto del Provveditore in Piazza Grande per proseguire alle ore 16.00 con la grande Battaglia sugli spalti di Porta Aquileia, per la prima volta teatro delle milizie.

Alle 18.00, gli Sbandieratori di Palma coloreranno Piazza Grande con il Palio dei Borghi con la Contesa della rotella.

Alle 19.00 avrà luogo la festa al cospetto del Provveditore con la premiazione del Palio dei Borghi, attorniati dai nobili, le armi et il popolo tutto, mentre alle 21.00 sarà possibile scoprire il Seicento attraverso scene di vita rinascimentale con musica e danza di nobili.

Alle 22.00 in Piazza Grande si terrà la suggestiva fiaccolata notturna di chiusura della manifestazione con l’ammainamento del Gonfalone.

Il saluto finale è affidato allo spettacolo pirotecnico di Fuochi in fortezza, alle 22.30, in Piazza Grande.

EVENTI CULTURALI 

Ricca l’offerta degli eventi culturali collaterali che si svolgeranno durante al manifestazione.

Mercoledì 2, alle 19.00, nella Polveriera Napoleonica di Contrada Garzoni sarà inaugurata la mostra “La via del Gentiluomo – riproduzioni di abiti e armi antiche” alla presenza dei curatori Fulvio Del Tin e Carla Prelli. La mostra, che resterà aperta fino al 7 settembre, seguirà i seguenti orari d’apertura: venerdì, sabato e domenica, dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

Giovedì 3, alle 19.00, nella Sala Loggia della Gran Guardia si terrà la conferenza con Bernardino de Hassek dal titolo “Maurizio Ottomano comandante militare della Fortezza di Palmanova”, personaggio vissuto nella città stellata tra il 1635 e il 1693, la cui storia sottolinea la presenza in fortezza di persone dalle vicende biografiche singolari e testimonia il cosmopolitismo che caratterizzò questo presidio di frontiera, abitato da genti di diversa provenienza. La presentazione si baserà su documenti di un archivio privato e sul libro scritto da Oscar de Hassek, discendente del conte Maurizio Ottomano.

Venerdì 4, alle ore 19.00, nell’ambito del progetto Lector in Palma 2015, ideato dall’associazione culturale LiberMente, inaugura nella sala Loggia della Grande Guardia la mostra “Omaggio a Simone Weil: Venezia Salva a cura di Vittoria Surian. La mostra, che resterà aperta fino al 6 settembre, seguirà i seguenti orari d’apertura: sabato e domenica, dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 20.00.

Sabato 5, la Polveriera Napoleonica di Contrada Garzoni ospiterà, dalle ore 9.30, una giornata di studio dal titolo: “L’esercito silenzioso del Leone - Vita e Morte al tempo della Guerra di Gradisca (1615-1617)”. L’evento, realizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Palmanova in collaborazione con il Dipartimento di storia e tutela dei beni culturali dell’Università degli Studi di Udine, vedrà la partecipazione di numerosi storici, esperti e studiosi del tempo e delle Guerre Gradiscane che svilupperanno le dinamiche del conflitto in una suggestiva  cornice interpretativa.

Domenica 6, alle ore 20.30, in cortile del Duomo e nel cortile della Casa Minen, sempre nell’ambito di Lector in Palma, si terrà “Libri in notturna”, un percorso di lettura ad alta voce che, in omaggio a Palmanova e al tema della città ideale. 

INTRATTENIMENTO PER GRANDI E PICCINI 

L’Associazione NovaLudica allestirà per la prima volta sabato 5, dalle ore 16.30, e domenica, dalle 10.30 alle ore 19.00, un vero e proprio set fotografico su sfondi d'epoca dove il pubblico sarà immortalato in compagnia di attori in costume. Novaludica inoltre curerà le animazioni; sabato 5, dalle ore 16.30, e domenica, dalle 10.30 alle ore 19.00, Borgo Aquileia si animerà infatti con percorsi di giochi storici dove grandi e piccini si sfideranno tra loro.  Moltissimi i giochi come butta giù l'uovo, attacca la coda del cavallo, butta giù la bandiera, gira la ruota, butta giù i barattoli, gioco del bastone, gioco dei dadi, gioco della ruota, gioco degli anelli, gioco dei birilli.

NovaLudica presenterà infine sabato 5, alle ore 17.30 e alle 20.30, e domenica 6, alle ore 17.30, un entusiasmante spettacolo teatrale dal titolo: "Processo a Franchetta da Venezia".

Sabato 5 e domenica 6, dalle ore 15.30, in Contrada Donato si terranno i tradizionali “Zoghi de Palma”, giochi realizzati con materiali poveri, legno, paglia e stracci, come usavano i bimbi nel ‘600. I giochi, curati da Famigliattiva, Banda Città di Palmanova e dal Circolo comunale di cultura N. Trevisan, saranno accompagnati da narrazioni e storie. Quest’anno in occasione del primo lustro dall’avvio dei giochi saranno allestiti 12 giochi diversi, 6 per ogni giornata. Novità 2015 il gioco “Il Fioretto”, sintesi di tradizione e tecnologia, realizzato in collaborazione con l’iniziativa Coderdojo Palmanova. I giochi del sabato contribuiranno al punteggio del Palio dei Borghi.

unnamed-52

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Passeggiata gratuita alla scoperta dei grandi imprenditori nella storia di Trieste

    • dal 20 agosto 2020 al 2 settembre 2021
    • Campo San Giacomo
  • "Ero uno zombie ma sono guarita", la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Leali delle Notizie
  • Il Verdi punta sui “Giovani talenti”: sei concerti con i professionisti del domani

    • fino a domani
    • dal 30 gennaio al 18 aprile 2021
    • Telequattro
  • L'Istituto Canossiano riavvia i centri estivi per i più piccoli, si parte il 5 luglio

    • dal 19 aprile al 3 settembre 2021
    • Istituto Canossiano
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TriestePrima è in caricamento