Parte dal Silos la "Marcia cittadina per la pace e la fratellanza"

Partirà simbolicamente dal Silos, quest'anno, la Marcia Cittadina per la Pace e la Fratellanza, che si svolge in città da più di 30 anni. Il primo gennaio 2020 alle 15 avrà quindi inizio la manifestazione, promossa dal Comitato per la Pace Danilo Dolci in occasione della 43esima giornata mondiale per la Pace e insieme alla campagna “Io Accolgo” (maggiori informazioni sulla campagna qui: www.ioaccolgo.it).

L'intento

"La marcia - si legge ancora - è dedicata a costruire la pace e la giustizia sociale nel mondo attraverso il dialogo e la conversione ecologica, come afferma Papa Francesco, e partirà dal Silos di via Flavio Gioia a lato della Stazione Ferroviaria, nel 75° anniversario dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Nel 1945 dal Silos di Trieste partirono i deportati verso i campi di sterminio, all’interno di vagoni piombati. Oggi nello stesso luogo arrivano lungo la rotta balcanica giovani e famiglie, in fuga dalle guerre in Siria, Palestina, Iraq, Afghanistan, Pakistan, Libia, Eritrea, Somalia, Yemen e tanti altri paesi. Persone che, come sostiene la campagna nazionale “Io accolgo”, vanno aiutate e non imprigionate nel CPR (Centro permanente per i rimpatri) a Gradisca d’Isonzo".

Il programma

"La Marcia - dichiarano le associazioni promotrici - farà una prima sosta presso il Conservatorio “Tartini” in via Ghega 12, nel ricordo delle decine di innocenti impiccati dai nazisti alle finestre di palazzo Rittmeyer. Una seconda sosta avverrà alla Scuola Traduttori e Interpreti dell’Università in via Filzi 14, a 100 anni dall'incendio fascista dell’edificio, allora denominato Narodni Dom, la Casa della Cultura Slovena a Trieste. Terza sosta, presso il palazzo numero 4 di Piazza Oberdan, luogo di indicibili torture e agonie nelle celle del comando SS. Al centro della piazza, la scultura “I Fidanzatini” di Marcello Mascherini è dedicata al ventenne Pino Robusti, anche lui ucciso innocente alla Risiera di San Sabba, nell’aprile ’45 poco prima della sua chiusura. La conclusione avverrà in piazza Sant’Antonio".

Si specifica infine che "Hanno assicurato la partecipazione il sindaco di Pirano Genio Zadkovic, che ospiterà la tappa slovena della 2a Marcia Mondiale; il sindaco di Aiello Andrea Bellavite, per il Coordinamento Regionale Enti Locali per la Pace; la coordinatrice per l’Italia della 2a Marcia Mondiale della Pace e la Nonviolenza, Tiziana Volta, la portavoce di Fridays for Future Trieste, Laura Zorzini. E’ prevista la comunicazione di messaggi provenienti dall’Austria e dalla martoriata Palestina".

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • quindi siete contro Israele e gli ebrei, vero????

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Al via la mostra di Escher: 200 opere al Salone degli Incanti

    • dal 18 dicembre 2019 al 7 giugno 2020
    • Salone degli Incanti
  • Muja Buskers Festival: gli artisti di strada nel segno di Leonardo (VIDEO)

    • dal 23 agosto 2019 al 25 agosto 2020
  • Barcolana, il mare in mostra in una collettiva alla Tribbio

    • dal 5 ottobre 2019 al 5 settembre 2020
  • John Butler in tour: al Rossetti la prima tappa

    • dal 29 aprile 2019 al 29 aprile 2020
    • Teatro Rossetti
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TriestePrima è in caricamento