Martedì, 3 Agosto 2021
Eventi Viale XX Settembre

Il Rossetti esce “a testa alta” dalla pandemia e riporta sul palco Notre Dame de Paris

Presentato il bilancio in una conferenza stampa a cui ha partecipato anche il cast del celebre musical. Lo Stabile regionale ha vissuto 6 mesi di stop all’attività in presenza e 4 di programmazione intensa, nei quali ha varato 18 produzioni, programmato 24 titoli in sede, concepito 8 spettacoli estivi, per un totale di oltre 180 alzate di sipario delle quali 53 solo nella stagione estiva

Foto: Aiello

Un bilancio in pareggio, una variazione mimima dei costi per il personale e una programmazione di oltre 180 alzate di sipario per la prossima stagione: questi alcuni dei risultati collezionati dal teatro Rossetti durante la scorsa stagione segnata dalla pandemia. Risultati che portano il teatro stabile del Friuli Venezia Giulia ad essersi dimostrato uno dei teatri più produttivi d’Italia nella travagliata stagione 2020 – 2021. Alla luce di questi dati, nella conferenza stampa odierna è stato annunciato lo spettacolo più atteso del 2022: l’ 'inossidabile' musical “Notre Dame de paris”, che andrà in scena dal 16 al 20 febbraio (biglietti in vendita online dal 13 luglio, dal 19 nei punti vendita). All’incontro stampa, infatti, ha partecipato anche il cast originale dello spettacolo: Gio di Tonno, Graziano Galatone, Vittorio Matteucci ed Elhaida Dani, insieme al presidente del teatro Francesco Granbassi e il direttore artistico Paolo Valerio.

“Abbiamo già aperto le prevendite – ha dichiarato Granbassi – in un gesto di coraggio e di sguardo verso il futuro, visto l’andamento della pandemia ancora incerto. Intanto in questa stagione abbiamo affrontato una fisiologica diminuzione degli introiti pari a due milioni di euro e ciononostante il costo per il personale è rimasto pressoché invariato: circa 250mila euro in meno, circa pari a una riduzione del 10%. Inoltre le istituzioni come il Comune e la Regione non ci hanno fatto mancare il loro appoggio, così come i nostri sponsor, tra cui Generali e CrTrieste”.

Il presidente ha poi spiegato che lo Stabile regionale ha vissuto 6 mesi di stop all’attività in presenza e 4 di programmazione intensa, nei quali ha varato 18 produzioni, programmato 24 titoli in sede, concepito 8 spettacoli estivi, per un totale di oltre 180 alzate di sipario delle quali 53 solo nella stagione estiva, che prevede una collaborazione con la location di Miramare e la rassegna Triestestate. Grande soddisfazione, da parte di Granbassi, per l’operato del nuovo direttore artistico Paolo valerio, subentrato a Franco Però in gennaio, e sotto la cui direzione sono stati rappresentati tre spettacoli in streaming, “Trieste e la memoria”, “Ricordare, portare al cuore” sulla storia del Novecento sul territorio e “Vien dietro a me”, ispirato alla divina commedia. “Per questi spettacoli – è stato precisato in conferenza stampa - abbiamo ricevuto lettere di apprezzamento da tutta Italia, anche da alcune scuole della Sicilia e della Val D’Aosta”.

La ‘fame’ di teatro degli spettatori, accumulata durante il periodo di restrizioni, si è palesata anche con la grande accoglienza e le svariate date in sold out per lo spettacolo di Valerio che ha dato il via alla riapertura dei teatri lo scorso maggio: “Il muro trasparente. Delirio di un tennista sentimentale”. “Il Rossetti – ha poi ricordato Valerio – ha ospitato importanti spettacoli itineranti a partire dalla riapertura al pubblico, tra cui il concerto di Remo Anzovino. Molti di questi eventi sono iniziati da qui per raggiungere tutta Italia”.

La stagione estiva

Per quanto riguarda i citati spettacoli estivi, nella splendida cornice del castello di Miramare avrà luogo la rassegna “Il Rossetti a Miramare: sogno nei tramonti di mezza estate” fra luglio e agosto, che vedrà la collaborazione con la Fvg Orchestra e con il Coro del Friuli Venezia Giulia, protagonisti il 9 luglio – assieme agli attori Alessandro Preziosi e Zoe Pernici – della “Sinfonia Dante” di Liszt, a inaugurazione della rassegna. Quest’ultima si chiuderà con la novità “Shakespeare in the Park. Frammenti d’amore, passione, potere, gelosia” a cura di Paolo Valerio, dal 27 luglio all’8 agosto. Per quanto riguarda la presenza del Rossetti a Triestestate, da segnalare il Galà di danza “Corpi in fuga”, il 23 luglio, che sarà eseguito da giovani, straordinari ballerini italiani che si sono imposti all’estero. Infine saranno proposte al pubblico le “Passeggiate Narraturistiche” assieme all'Università di Trieste, che descriveranno i luoghi simbolo della città attraverso la narrazione dei fatti storici collegati. Il programma completo su www.ilrossetti.it.

D0AB9018-1607-49E8-BFB1-C50B0855EF7F-2

17ED25FC-1A2D-44DA-A315-F1CF67DC142E-2

2DC41AEB-7B30-4DA2-A654-0192448DF0DC-2

35E5C2CC-ABA2-4A4C-BE23-0B7521C3FE5A-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Rossetti esce “a testa alta” dalla pandemia e riporta sul palco Notre Dame de Paris

TriestePrima è in caricamento