menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sapori del mondo: studenti di ogni nazionalità a Trieste per condividere le loro tradizioni

Studenti di tutto il mondo saranno i protagonisti di una sfilata di culture, cibi e usanze, una serata in cui assaporare l'internazionalità e le tradizioni di Paesi lontani

Messico, Grecia, Russia, Brasile, Canada e Ungheria. Sono solo alcuni dei Paesi che saranno protagonisti di una sfilata di culture, cibi e usanze, una serata in cui assaporare l’internazionalità e le tradizioni di Paesi lontani. Ecco cos’è il Global Village, l’evento organizzato dal comitato locale di Trieste di AIESEC Italia in programma domenica 23 luglio, dalle ore 17.00 al POLO GIOVANI TOTI, con ingresso libero da via del Castello 3.

AIESEC è la più grande organizzazione internazionale, presente in 126 Paesi, gestita interamente da studenti. Grazie alla collaborazione di numerose organizzazioni, aziende ed enti partner, AIESEC facilita un network di progetti di volontariato e di tirocinio professionalizzante all’estero, rivolti a giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni.

Avere l’opportunità di toccare con mano e “assaporare” culture diverse rappresenta un arricchimento nel percorso formativo di tutti i giovani, avendo la possibilità di confrontarsi con nuovi punti di vista. Ecco perché quest’anno la sede locale di Trieste di AIESEC Italia, che fa parte dei 49 soggetti accreditati al Progetto Area Giovani del Comune di Trieste, ha già accolto in tutta la Regione oltre 40 stagisti internazionali.

Il Global Village, l’evento conclusivo dell’esperienza degli stagisti, vedrà come protagonisti i ragazzi, le famiglie e le associazioni che hanno dato vita a questa edizione del progetto “Cultural Summer”, che coinvolge giovani universitari provenienti da ogni parte del mondo e associazioni ed enti no-profit della nostra Regione per la durata di sei settimane, nel corso delle quali gli stagisti supportano la realizzazione di workshops e attività ricreative su tematiche culturali e di attualità rivolti a bambini e ragazzi, interamente in lingua inglese.

Lo scorso anno, oltre 500 volontari provenienti da ogni parte del mondo e oltre 300 famiglie ospitanti hanno preso parte al progetto “Cultural Summer” sul territorio italiano, contribuendo alla creazione di un cambiamento e di un impatto positivo sulla società.

“La nostra esperienza con Yanwei è stata bellissima” racconta la famiglia Dalla Cia, che ha ospitato una giovane studentessa cinese, proseguendo così: “Consigliamo vivamente questa esperienza perché è bello aprire la propria porta di casa al mondo e alla cultura e lasciarsi trasportare altrove.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Tradizioni del Carso: perché andar per osmize

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento