menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scorpions, al via il tour dei 50 anni: venerdì 13 novembre a Trieste unica tappa del Nordest

Partirà ufficialmente domani, giovedì 10 settembre, dal Blue Hill Bank Pavillion di Boston, Massachusetts, il tour americano dei mitici Scorpions, tourneé dal titolo "Return to Forever - 50th Anniversary", nuovissimo progetto live della band tedesca simbolo della musica hard rock e heavy

Partirà ufficialmente domani, giovedì 10 settembre, dal Blue Hill Bank Pavillion di Boston, Massachusetts, il tour americano dei mitici Scorpions, tourneé dal titolo "Return to Forever - 50th Anniversary", nuovissimo progetto live della band tedesca simbolo della musica hard rock e heavy, che celebra il grande traguardo dei 50 anni di carriera.

Saranno 16 i concerti che interesseranno gli States e il Canada, toccando le principali città tra cui New York, Chicago, Denver, Cleveland, Los Angeles, Toronto e Montreal. Chiusa questa parentesi oltre oceano sarà la volta dell’Italia inaugurare la tranche europea di questo tour, fra i più attesi dell’anno, con tre sensazionali concerti a Roma, Milano e Trieste. L’unico appuntamento nel Nordest, che di certo richiamerà molti appassionati anche dalle vicine Slovenia, Austria e Croazia, sarà al PalaTrieste, venerdì 13 novembre. I biglietti per l’importante evento, organizzato da Live Nation e Zenit Srl, in co-organizzazione con il Comune di Trieste e con la collaborazione della Regione Friuli Venezia Giulia, inserito nella promozione “Music&Live” dell’Agenzia TurismoFVG (www.musicandlive.it), sono in vendita online su Ticketone.it e nei punti autorizzati. Info su www.azalea.it.

1965 – 2015, 50 anni di storia di grande musica, un traguardo che solo in poche grandi band sono riuscite a raggiungere. Gli Scorpions nascono ad Hannover, in Germania, su iniziativa del chitarrista Rudolf Schenker, al quale si aggiungono negli anni seguenti il fratello minore Michael Schenker e il cantante Klaus Meine. La band esplode a livello mondiale nei primi anni ottanta con alcuni brani che hanno letteralmente segnato la storia della musica, tra i quali “Still Loving You”, “Rock You Like a Hurricane”, “No One Like You” e “Wind of Change”, diventate a breve un importante punto di riferimento per diverse successive generazioni. Dopo oltre un decennio di silenzio la band, per la felicità dei suoi milioni di fan in tutto il mondo, ha ricominciato a produrre album di qualità come “Unbreakable” (2004), “Humanity - Hour 1” del 2007, “Sting in the Tail”, pubblicato nel 2010 e “Comeblack”, 18° album della band, pubblicato nel 2011, prima dell’ultimo lavoro in ordine di tempo “Return to Forever”, del febbraio 2015. Tra i massimi esponenti storici del genere hard & heavy, la band, da sempre molto prolifica, ha pubblicato 48 album, di cui 19 in studio, 3 live e 26 raccolte che gli hanno permesso di vendere oltre 100 milioni di dischi nel mondo.

Di pochi giorni fa anche l’annuncio di un support act d’eccezione per il concerto, quello dei triestini Rhapsody of Fire, il più autorevole gruppo symphonic power metal italiano degli anni ’90, autentico riferimento della scena internazionale di questo genere. Formatisi nei primi anni ’90, la band ha all’attivo 9 album in studio e oltre 1 milione di copie vendute in tutto il mondo. Un evento nell’evento al PalaTrieste, che vedrà sempre nel mese di novembre anche altri due importanti concerti, quello di Max Pezzali di domenica 1 e quello Cesare Cremonini e il suo “Più che Logico Tour”, domenica 22 novembre. Biglietti in vendita, info su www.azalea.it  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento