Eventi

"Sogno di una notte di mezza estate": serata magica al Castello di San Giusto tra musica e teatro

L'Assessore Tonel: «Siamo felici di inaugurare questa nuova importante iniziativa che contribuisce a valorizzare le nostre eccellenze turistico-culturali»

Continua l'estate triestina e lo fa portando magia e bellezza di una nota commedia in una delle location più belle, forse dimenticate, di Trieste. “Sogno di una notte di mezza estate”(Op.61), di Felix Mendelssohn- Bartholdy da William Shakespeare per Soli, Coro, Voci recitanti e Orchestra, è infatti il titolo della grande serata evento di venerdì 14 luglio, con inizio alle 21.00, che si terrà nel Cortile delle Milizie del Castello di San Giusto. Un'occasione che permetterà ai teatri di "uscire" dai soliti luoghi per riproporsi in "piazza" e riportare il pubblico e soprattutto al pubblico la possibilità di vivere l'arte nella storia della città.

La celebre commedia venne musicata da Felix Mendelssohn Bartholdy nel 1843 su commissione del re di Prussia Federico Guglielmo IV, quando Mendelssohn era appena diciassettenne. L'evento a San Giusto andrà alla ricerca dell'origine più squisitamente teatrale di questa composizione, nata proprio come musica di scena.

Lo spettacolo, il primo di tre imperdibili appuntamenti, è stato illustrato oggi in Municipio: «Siamo felici di inaugurare questa nuova importante iniziativa, una serata 'magica' al Castello di San Giusto, nostro fiore all'occhiello – ha sottolineato l'Assessore Tonel – che unirà la musica alla prosa, grazie alla sempre più forte collaborazione e sinergia tra i teatri cittadini, e che contribuisce a valorizzare le nostre eccellenze turistico-culturali».

«Un evento frutto della collaborazione rilevante tra il Comune di Trieste, che sostiene il nostro teatro, in particolare grazie al Sindaco Dipiazza, all'Assessore Tonel, e all'Assessore Rossi, e il Teatro Stabile Friuli Venezia Giulia » ha dichiarato il Sovrintendente Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste, Stefano Pace.

«Questa serata-concerto metterà in scena una meravigliosa composizione di Mendelssohn grazie a un vincente lavoro di squadra, che è di importanza fondamentale per promuovere le attività artistiche dei nostri teatri» ha affermato il Direttore de Il Rossetti - Teatro Stabile Friuli Venezia Giulia, Franco Però.

A dirigere l’Orchestra, il Coro femminile della Fondazione Lirica Giuseppe Verdi di Trieste e i due soprano solisti Rinako Hara e Momoko Nashitani, sarà Francesca Tosi, che il pubblico triestino ha recentemente apprezzato nella conduzione/narrazione delle “Lezioni d’Opera” tenutesi al Ridotto del Teatro Verdi. Maestro del Coro del Teatro Giuseppe Verdi di Trieste da ottobre 2016, Tosi è originaria di Pietrasanta in provincia di Lucca; si è diplomata in pianoforte all’Istituto Superiore di Studi Musicali Pietro Mascagni di Livorno col massimo dei voti e ha ricevuto la menzione ad honorem sotto la guida del Maestro Daniel Rivera perfezionandosi contemporaneamente in musica da camera col Maestro Franco Rossi e in direzione d’orchestra col Maestro Piero Bellugi. Oltre a un’intensa attività da concertista solista, il Maestro Tosi ha inoltre collaborato con Direttori d’Orchestra del calibro di Zubin Metha e Claudio Abbado.

Le parti soliste saranno affidate al soprano Rinako Hara, che ha debuttato in Italia proprio a Trieste lo scorso gennaio nel ruolo di Prima Dama in Die Zauberflöte e al soprano Momoko Nashitani, vincitrice di numerosi premi canori in Giappone, diplomata al College of Music di Osaka, città nella quale ha fatto anche il suo debutto sulle scene nel ruolo di Donna Anna in Don Giovanni. Entrambe le cantanti sono impegnate in un periodo di alta formazione presso il nostro teatro grazie alle borse di studio messe a disposizione dalla prestigiosa Sawakami Opera Foundation di Tokyo ed entrambe si sono cimentate nell’interpretazione di Lauretta in Gianni Schicchi, in occasione della tournée regionale del Teatro Verdi di Trieste.

Non mancherà la collaborazione con il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia con la partecipazione degli attori Adriano Braidotti, Ester Galazzi e Francesco Migliaccio della Compagnia del Teatro Stabile regionale, nucleo fisso d’attori che da due stagioni prende parte ai diversi momenti del nuovo progetto produttivo dello Stabile.

Il direttore artistico Paolo Rodda ha poi illustrato i successivi appuntamenti del Teatro Verdi al Castello di San Giusto di mercoledì 19 luglio, alle ore 21.00, con un concerto sinfonico diretto da Takayuki Yamasaki, (musiche di G.Rossini, V.Bellini, G.Verdi, R.Leoncavallo, G.Puccini e A.Ponchielli) e di venerdì 21 luglio, sempre alle ore 21.00, con una serata dedicata all’operetta, diretta da Francesca Tosi (musiche di C.Gounod, J.Offenbach, J.Strauss jr. e F.von Suppè), soprani: Ilaria Zanetti, Momoko Nashitani, Orchestra e Coro della Fondazione Teatro Lirico G.Verdi.

Tutti gli spettacoli al Castello prevedono posto unico a 8€.

I biglietti sono acquistabili in prevendita presso le biglietteria del Teatro e direttamente a San Giusto la sera dello spettacolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sogno di una notte di mezza estate": serata magica al Castello di San Giusto tra musica e teatro

TriestePrima è in caricamento