Al Rossetti arriva "LEO", lo spettacolo "in assenza di gravità"

La foto è orientata correttamente

“Geniale spettacolo ideato da Tobias Wegner e diretto da Daniel Brière LEO è un successo internazionale, pluripremiato al Festival di Edimburgo: arriva al Politeama Rossetti dal 2 al 5 febbraio per il cartellone Musical & Eventi del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. Ingegnosa interazione di performance fisica dal vivo e proiezioni video, lo spettacolo rapisce gli spettatori narrando una storia delicata e destabilizza i sensi annullando la forza di gravità”.

Dopo aver fatto quasi il giro del mondo, LEO – geniale spettacolo, nato dall’idea del performer Tobias Wegner e diretto dal regista canadese Daniel Brière – arriva al Politeama Rossetti e da giovedì 2 febbraio si imporrà di certo come uno fra gli appuntamenti più originali e sorprendenti del cartellone “Musical & Eventi” del Teatro Stabile regionale. La rivelazione internazionale per lo spettacolo avviene al Festival di Edimburgo dove LEO si aggiudica importanti riconoscimenti come il “Carol Tambor Best of Edinburgh Award”.

Ma il successo lo accompagna ormai in tutto il mondo, da New York a Berlino, da Melbourne ad Hong Kong, da Montréal a Mosca e Londra. Formatosi come acrobata alla Belgium University of Contemporary Circus Arts di Bruxelles Tobias Wegner inventa in LEO uno spettacolo sofisticato, sorprendente e contemporaneamente immediato per la comprensione e coinvolgente per tutti: è una sorta di gioco di prospettive. Il palcoscenico è vuoto e si divide in due parti: due stanzette uguali, con pareti di diverso colore, dentro ci sono un uomo e una valigia. Da un lato la proiezione, dall’altro il lavoro “dal vivo” del performer… a sinistra uno schermo “rovescia” ciò che a destra avviene davvero… O è il contrario? Dov’è la realtà e dove l’elaborazione? LEO sfida la nostra percezione, attraverso un’ingegnosa interazione di performance dal vivo e proiezioni video. Alla fine della serata, chiunque in platea finirà per domandarsi quale sia il sopra e quale sia il sotto, quale sia la proiezione e dove si trovi il vero artista. Sarà a destra, sul pavimento a pancia in giù o a sinistra, dove con l’agilità di un bruco, risale in verticale una parete della stanza?

LEO – che a Trieste sarà interpretato dall’atletico e simpatico performer berlinese Julian Schulz – riesce a destabilizzare i sensi e a far immaginare che per un po’ la legge di gravità sia andata in vacanza. In queste condizioni, intrecciando la performance fisica alla fantasia di un mondo “disegnato”, che prende forma piano piano davanti agli occhi degli spettatori, il performer racconta addirittura una storia, delicata e toccante. Si tratta del viaggio straordinario di un uomo ordinario, LEO, che all’inizio è solo con la sua valigia in una semplice stanza e cerca di far passare il tempo: si annoia, gioca, inventa modi per divertirsi e immaginare incredibili avventure, ma poi la solitudine e i limiti di quella stanza iniziano a pesargli. Ecco allora che cercherà di evadere sfruttando tutto ciò che ha imparato fino a quel momento e grazie alla sua fantasia, troverà la libertà.

LEO è in scena al Politeama Rossetti - Sala Assicurazioni Generali per il cartellone Musical & Eventi – da giovedì 2 a domenica 5 febbraio: da giovedì a sabato le repliche sono serali alle ore 20.30. Due le pomeridiane in programma: sabato 4 e domenica 5 febbraio con inizio alle ore 16. Ulteriori informazioni al tel 040-3593511 (centralino del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia) e acquisti alla Biglietteria del Politeama Rossetti.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Passeggiata gratuita alla scoperta dei grandi imprenditori nella storia di Trieste

    • dal 20 agosto 2020 al 2 settembre 2021
    • Campo San Giacomo
  • Cinema aperti con il nuovo film di Woody Allen dal 6 maggio nelle migliori sale di Trieste

    • dal 6 al 5 maggio 2021
    • Trieste
  • L'Istituto Canossiano riavvia i centri estivi per i più piccoli, si parte il 5 luglio

    • dal 19 aprile al 3 settembre 2021
    • Istituto Canossiano
  • "Rose, libri, musica e vino" nel parco di San Giovanni: edizione 2021 su tema della cura

    • Gratis
    • dal 7 al 5 maggio 2021
    • Parco di San Giovanni
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TriestePrima è in caricamento