Venerdì, 22 Ottobre 2021
Teatro

Cassiopea Teatro Trieste e i Piccoli di Podrecca inaugurano Impertinente, Festival del teatro di figura di Parma

Mercoledì 7 dicembre lo spettacolo Dai 3 ai 93. Una meravigliosa invenzione. Vittorio Podrecca e il Teatro dei Piccoli, reduce dal successo ottenuto in Croazia al festival delle marionette di Osijek, al centro del progetto europeo di valorizzazione del teatro di figura All strings attached, inaugura Impertinente il festival del teatro di figura di Parma (ore 21 Teatro al Parco). Cassiopea Teatro sarà anche protagonista dell'incontro "Il teatro di Figura nel rapporto con le altre arti". Il Teatro dei Piccoli di Podrecca incanta ancora un pubblico internazionale varcando oggi i confini dell’Italia grazie al progetto europeo All strings attached “I pionieri europei dell’arte delle marionette dietro le quinte” capitanato dal Comune di Cividale del Friuli (Udine), luogo natio di Vittorio Podrecca.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Mercoledì 7 dicembre lo spettacolo Dai 3 ai 93. Una meravigliosa invenzione. Vittorio Podrecca e il Teatro dei Piccoli, reduce dal successo ottenuto in Croazia al festival delle marionette di Osijek, al centro del progetto europeo di valorizzazione del teatro di figura All strings attached, inaugura Impertinente il festival del teatro di figura di Parma (ore 21 Teatro al Parco). Cassiopea Teatro sarà anche protagonista dell'incontro "Il teatro di Figura nel rapporto con le altre arti" condotto dal Prof. Luigi Allegri, realizzato in collaborazione con l'Università degli Studi di Parma (7 dicembre ore 15, Castello dei Burattini). Partendo dall'esperienza straordinaria dei Piccoli di Podrecca, artisti e studiosi interrogano i rapporti del teatro di figura con gli altri linguaggi dell'universo delle arti, dal teatro d'attore al cinema, dalla musica all'immagine pittorica e fotografica. A più di 100 anni dalla creazione del Teatro dei Piccoli, le celebri "teste di legno" di Podrecca, tornano ad avere vita, tra musica, narrazione e animazione, per rinnovare la memoria di una delle più significative personalità delle avanguardie artistiche del '900. Il Teatro dei Piccoli di Podrecca incanta ancora un pubblico internazionale varcando oggi i confini dell'Italia grazie al progetto europeo All strings attached "I pionieri europei dell'arte delle marionette dietro le quinte" capitanato dal Comune di Cividale del Friuli (Udine), luogo natio di Vittorio Podrecca. La figura e l'opera di Vittorio Podrecca, assieme quella dello sloveno Milan Klemenčič (1875-1957) e dello spagnolo Hermenegildo Lanz (1893-1949), è anche al centro della mostra itinerante e interattiva "The Pioneers of European Puppetry", prodotta da All strings attached, il cui allestimento fa viaggiare le marionette e il materiale teatrale in grossi bauli che, una volta aperti, ne raccontano le intriganti storie incrociandole con quelle dei tre maestri. Vittorio Podrecca cui si deve anche la geniale intuizione d'aver portato lo show-biz nel mondo delle marionette, Milan Klemenčič e il suo teatro in miniatura e l'arte di Hermenegildo Lanz, fortemente influenzata dalle avanguardie di inizio Novecento attraverso le collaborazioni con il compositore Manuel de Falla e il poeta Federico Garcia, rivivono grazie ad All strings attached progetto europeo di durata biennale che oltre a favorire la circuitazione degli spettacoli di Podrecca, Klemenčič e Lanz, si fa megafono per la promozione e la divulgazione del teatro di figura europeo nella prima metà del XX secolo dalle Alpi al Mediterraneo. Dopo aver fatto tappa in Slovenia e in Croazia mostra, spettacoli e workshop di All strings attached giungeranno a maggio in Spagna e a luglio al Mittelfest di Cividale del Friuli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassiopea Teatro Trieste e i Piccoli di Podrecca inaugurano Impertinente, Festival del teatro di figura di Parma

TriestePrima è in caricamento