rotate-mobile
Teatro

Pucci, venerdì a Trieste con "C’è Sempre e Solo da Ridere": «Due ore di allegria e divertimento»

Venerdì Pucci protagonista alla Sala Tripcovich, biglietti ancora in vendita

Attesa a Trieste per l’arrivo del comico di Colorado Pucci (al secolo Andrea Baccan), protagonista venerdì alla Sala Tripcovich con il suo show “C’è sempre e solo da ridere” (di cui è uscito anche l’omonimo libro edito da Cairo Editore), che grande successo sta riscuotendo in tutta Italia.

«Durante le due ore abbondanti dello spettacolo – spiega Pucci - vi racconterò quello che accade nella vita di ognuno di noi. Le cose che la gente lascia da parte ma poi con il passare dell’età si ritrova e la trasforma in satira, come il primo posto di lavoro, la prima volta che si è fatto l’amore. Andremo a rivivere tutto ciò che abbiamo vissuto nella nostra quotidianità».

Pucci è un aficionado del nostro territorio, a dicembre del 2014 è stato ospite del Casinò Perla (qui l’articolo) a maggio dell’anno scorso a Udine «io mi chiamo Baccan – continua - e sono di origine veneta, per cui noi come gli abitanti del Friuli Venezia Giulia siamo gente perbene, questa è una zona che mi appartiene. A Trieste poi, ho vissuto per un periodo in estate dove ho frequentato la scuola di Polizia. Venerdì se avrò l’occasione li mi piacerebbe farci una puntata, un ritorno al passato per vedere come si evoluta nel tempo la scuola e la zona. Quello per me è stato davvero un bel periodo. Trieste è una splendida città dal punto di vista architettonico ed immagino che ora i triestini l’avranno saputa rendere più attuale»

5nov2014Pucci @ Perla (Foto Luca Marsi)

«Di Trieste ho solo ricordi positivi, donne bellissime, freddo super,mangiare superlativo ma niente bora in quanto nel periodo in cui ho frequentato la scuola era assente e spero vivamente di non “incontrarla” proprio venerdì!».

«Oltre allo spettacolo teatrale – racconta ancora Pucci – è uscito il libro che parla di alcune delle gag dello spettacolo. Consiglio vivamente l’acquisto in quanto uno completa l’altro. È un bel libro, si legge molto velocemente ed è molto divertente. Nella narrazione i momenti sono molto più espliciti e più ben curati ma sono belli tutti e due».

«Uso molto i social in quanto mi piace l’interazione con i miei fans, ma devo dire che c’è molta ignoranza e quindi tanta gente non capisce un certo significato o lo fraintende e quindi ogni volta che bisogna andare a spiegare a migliaia di persone ogni singolo concetto diventa impegnativo. Io però continuo e continuerò ad esprimere il mio pensiero, poi chi intendere, intenda».

«Cari triestini – conclude - , vi aspetto tutti alla Sala Tripcovich in quanto è un’occasione unica, garantisco due ore di pure divertimento e sono certo che coloro i quali verranno venerdì a vedermi diranno la prossima volta ai loro amici di venire a vedermi».

Biglietti ancora in vendita (34 euro “prima platea”, 28 la “seconda platea, possibilità di acquisto anche online oltre ai consueti rivenditori autorizzati).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pucci, venerdì a Trieste con "C’è Sempre e Solo da Ridere": «Due ore di allegria e divertimento»

TriestePrima è in caricamento