Teatro

Tact festival: due settimane di teatro e arte con le associazioni triestine giovanili

Gruppi altamente professionali, underground, protagonisti di 65 eventi costruiti per 'arrivare' alla gente di Trieste e per abituare il pubblico a questo tipo di spettacoli teatrali

Tact Trieste, il Festival di teatro tra i più grandi della Regione Friuli Venezia Giulia si terrà a Trieste, dal 15 al 27 maggio, organizzato da un gruppo di giovani del Centro Universitario Teatrale (CUT) uniti dalla tenacia e dalla passione, in coorganizzazione con il Comune di Trieste. L'iniziativa è stata presentata in Municipio dall'assessore comunale alla Cultura e Giovani Giorgio Rossi con il funzionario Elena Rocco, dal presidente del CUT Marco Palazzoni con la vice Elena Delithanassis e il direttore della Banca Popolare di Cividale Luca Baucer.

Quest'anno il Festival è diventato 'più grande', ampliando i suoi eventi anche ai più piccoli: accanto alla rassegna di spettacoli internazionali, workshop teatrali, laboratori, concerti, mostre, incontri con gli autori e tour enogastronomici, il Festival si arricchisce di una settimana di spettacoli e laboratori di scienza e arte per bambini e ragazzi, del tutto gratuita. Una grande manifestazione portata avanti con forza e determinazione da parte di un gruppo di giovani motivati e che fa parte dell'AGENDA 14/35 – promossa dal Progetto Area Giovani dell'assessorato ai Giovani - cui hanno aderito ben 47 gruppi e associazioni giovanili».    

Un impegno rimarcato da Elena Rocco: «Importantissimo l'evento del Tact perchè al suo interno contiene gran parte delle associazioni giovanili triestine grazie al coordinamento del Cut, una realtà ormai consolidata sul territorio».
Il direttore Baucer ha sottolineato la convinzione del percorso intrapreso da parte della Banca Popolare di Cividale, a sostegno dei giovani, grazie all'entusiasmo e alla passione profusi nella realizzazione e organizzazione complessa di un Festival di queste dimensioni che ospita tantissimi eventi: «E' importante che i giovani acquisiscano esperienze creando situazioni occupazionali come questa, frutto di un grande impegno».

«Questo gruppo di giovani collabora assieme da 7 anni – ha detto Palazzoni illustrando l'iniziativa – cerchiamo di resistere lavorando sodo per realizzare un prodotto di qualità. E' un Festival che si basa sul concetto di 'scambio' tra gli artisti ospitati e gli organizzatori, uno scambio intergenerazionale, tanti spettacoli in luoghi originali con sovratitoli in inglese-italiano e tanti artisti provenienti da Russia, India, Paesi Bassi, Egitto, Serbia e altri ancora. Sono gruppi altamente professionali, underground, che saranno protagonisti di eventi costruiti per 'arrivare' alla gente di Trieste e per abituare il pubblico a questo tipo di spettacoli teatrali: 65 eventi in due settimane al ricreatorio Toti e negli spazi di varie sale cittadine, tra cui il Teatro Sloveno, aperti alle scuole, alle famiglie e agli studenti.Sono stati organizzati anche i trasporti con navetta grazie a Trieste Trasporti».

Dal 15 al 20 maggio si terrà il TACT4YOUNG: un evento di teatro, musica e scienza. Durante le mattine si potrà assistere a una rassegna teatrale con spettacoli rivolti alle scuole elementari e medie del comune di Trieste e dei comuni limitrofi. Durante i pomeriggi, oltre alle repliche degli spettacoli rivolti alle famiglie, si terranno laboratori e attività interattive alla scoperta dello spazio tra buchi neri e viaggi nel tempo al confine tra reale e fantasia a cura di “Science Industries”. I giovani musicisti delle compagnie iscritte al Polo Giovani Toti apriranno gli spettacoli del weekend con dei concerti. Tutti gli eventi sono completamente gratuiti, per dare la possibilità ai più piccoli di crescere curiosi e consapevoli.

Sabato 20 maggio, il TACT è lieto di invitarvi a “ART PRIDE”: per la prima volta in Italia una grande parata artistica aperta a tutti che partirà alle ore 21.00 da piazza Oberdan, per condividere la passione per l’arte e la libertà di esprimersi con il corpo, la voce, la parola, il movimento, la musica e l’immagine e portare un soffio d'arte tra le strade di Trieste. Al ritmo brasiliano delle percussioni della Banda Berimbau, tra i fuochi travolgenti di Bepi Monai, le acrobazie di fuoco dei Torototelis giocolieri del fuoco, passando tra le gambe di trampolieri e giullari, si danzerà e si sfilerà lungo le principali vie del centro.

A questo link, il programma completo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tact festival: due settimane di teatro e arte con le associazioni triestine giovanili

TriestePrima è in caricamento