“Tanti lati - Latitanti”, venerdì 13 gennaio show di Ale e Franz alla Tripcovich

Dopo gli annunci dei giorni scorsi degli spettacoli dei comici Pintus e Giacobazzi e del nuovo show del più grande trasformista al mondo, Arturo Brachetti, si arricchisce oggi con un nuovo grande appuntamento il calendario degli spettacoli della Sala Tripcovich di Trieste, che torna così teatro ideale per grandi spettacoli dal vivo. A divertire il pubblico il prossimo venerdì 13 gennaio saranno gli assi della comicità italiana Ale e Franz, indissolubilmente assieme sul palco con il nuovo spettacolo dal titolo “Tanti Lati – Latitanti”, per la Regia di Alberto Ferrari, irresistibile pièce teatrale che esplora il mondo delle relazioni di coppia. I biglietti per lo spettacolo, organizzato da Zenit srl, in collaborazione con il Teatro Verdi, la Regione Friuli Venezia Giulia e Scoppio Spettacoli, saranno in vendita a partire dalle 10.00 di mercoledì 19 ottobre sul circuito Ticketone. Info e punti vendita su www.azalea.it .

Lati tanti - Tanti lati della vita e degli uomini, a conoscerli tutti come sarebbe più semplice poi capirsi. Ogni incontro nasce da una coppia, ogni dialogo nasce da un incontro, a ogni azione, verbale e non, corrisponde una risposta... quella dell’altro. È così che si esplora il mondo delle relazioni a cui Ale e Franz, come coppia, da sempre si ispirano. L’inesauribile materiale umano è sempre il punto di partenza da cui tutto nasce. Di tutto può parlare l’uomo, tutto può smontare e rimontare il ragionamento umano. Poi... il sottolineare le cose in base alle diverse angolazioni in cui ogni persona le osserva, diventa il segreto per ridere di noi stessi. Lati tanti e tanti uomini in scena in questo spettacolo, uomini scaltri, uomini dubbiosi, uomini saggi, uomini risolti, uomini strani. Tutti uomini, però! Uomini che ci faranno ridere con la loro unicità e umanità. Lati tanti - Tanti lati in cui riconoscersi e fingere di non vedere che siamo proprio noi questi uomini, noi con i nostri modi di vivere, di pensare, i nostri tic e le nostre ingenuità e virtù, le nostre forze e la nostra inesauribile e unica follia. Un vedersi allo specchio, un cercarsi e riconoscersi tra la folla e ridere (tanto) di gusto insieme.

I milanesi Ale & Franz, al secolo Alessandro Besentini e Francesco Villa, si conoscono al Centro Teatro Attivo di Milano dove frequentano i corsi e laboratori di formazione professionale. Una lunga gavetta li ha portati a raffinare il proprio percorso teatrale, facendogli raggiungere una comicità che spazia dallo stralunato all’irreale, arricchita da una grande capacità di improvvisazione. Inseriti nel cast di “Mai dire Gol” nel 1997, passano subito al palco di “Zelig”, divenendo due colonne portanti del programma, partecipando a numerosissime edizioni, fino al 2007. Cinema, teatro e il fortunato programma “Buona la Prima“, hanno poi contribuito alla loro definitiva consacrazione.  Fra i prossimi spettacoli alla Sala Tripcovich il doppio appuntamento con “Solo”, il nuovo one man show di Arturo Brachetti  (7 e 8 febbraio) e gli spettacoli  comici di Giuseppe Giacobazzi con “Io ci Sarò” (11 aprile 2017) e Angelo Pintus con “Ormai Sono una Milf” (3 e 4 maggio 2017). Biglietti in vendita, info su www.azalea.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Passeggiata gratuita alla scoperta dei grandi imprenditori nella storia di Trieste

    • dal 20 agosto 2020 al 2 settembre 2021
    • Campo San Giacomo
  • Cinema aperti con il nuovo film di Woody Allen dal 6 maggio nelle migliori sale di Trieste

    • dal 6 al 5 maggio 2021
    • Trieste
  • L'Istituto Canossiano riavvia i centri estivi per i più piccoli, si parte il 5 luglio

    • dal 19 aprile al 3 settembre 2021
    • Istituto Canossiano
  • "Rose, libri, musica e vino" nel parco di San Giovanni: edizione 2021 su tema della cura

    • Gratis
    • dal 7 al 5 maggio 2021
    • Parco di San Giovanni
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TriestePrima è in caricamento