Eventi

"Verità per Giulio Regeni - Udine Art Mob", sabato mobilitazione del mondo della cultura

Musicisti e attori si alterneranno sulla scena, intervallati da momenti di riflessione, letture di poesie, voci narranti e dagli interventi istituzionali

“Verità per Giulio Regeni - Udine Art Mob”, è una mobilitazione del mondo dell’arte, nel nome di Giulio Regeni, per tenere alta l’attenzione su quanto è accaduto al ricercatore friulano, dimostrare vicinanza e affetto alla famiglia, chiedere ancora e sempre, a gran voce, verità e giustizia. Sabato 24 settembre, dalle 18:30 alle 24:00, a Udine, in Piazza Libertà (Loggia di San Giovanni  e, in caso di pioggia, Loggia del Lionello – ingresso libero), musicisti e attori si alterneranno sulla scena, intervallati da momenti di riflessione, letture di poesie, voci narranti e dagli interventi istituzionali del Sindaco di Udine, Furio Honsell, di Federico Pirone del Crelp FVG, della Regione FVG, di Amnesty International Italia, di Bruno Lasca e Alessando Dijust del Comune di Fiumicello, di Pierluigi Di Piazza (Centro Balducci) e delle associazioni partecipanti all’iniziativa, presentati dai giornalisti udinesi Andrea Ioime e Rita Bragagnolo. Nel corso della serata sarà letto un appello alle istituzioni, scritto dalla famiglia Regeni, che sarà possibile sottoscrivere, e attivata una raccolta fondi.

Sul palco dell’Udine Art Mob saliranno diversi musicisti, tra i quali gli emergenti Cinque uomini sulla cassa del morto, i Zen Zone 4et, l’ensemble Airali, i W.I.P & Co, i Guitar Soundtrack, i Superegos, il free-styler DJ Tubet, i jazzisti Federico Missio & Francesco De Luisa, Bateria Batucando, l’ensemble Airali, le cantanti Ambra Drius, Serena Finatti, Denise Dantas e la chitarrista Paola Selva. Tra i gruppi teatrali e gli attori che si esibiranno in brevi performance artistiche ci sono il CSS Teatro Stabile d’Innovazione del Friuli Venezia Giulia, il Teatro della Sete e il collettivo TSU (Teatro Sosta Urbana), l’attrice e drammaturga Marta Cuscunà, che sta girando l’Europa con il suo più recente spettacolo “Sorry_Boys” e il Teatro del Leone. Non mancheranno i poeti: Carlo Selan, Vincenzo Martines, Laura Fasiolo, i pittori, come Mauro Cian, valente artista goriziano e tanti amici e compagni di scuola di Giulio. Anche i ragazzi del Governo dei Giovani di Fiumicello, di cui Giulio Regeni fece parte per quattro anni, dapprima come consigliere e successivamente come sindaco, porteranno il loro affettuoso contributo. Stanno inoltre giungendo messaggi di vicinanza e di sostegno all’iniziativa da parte di alcuni musicisti di fama nazionale e i rumors parlano di una possibile presenza eccellente a

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Verità per Giulio Regeni - Udine Art Mob", sabato mobilitazione del mondo della cultura

TriestePrima è in caricamento