rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Eventi

Dal 5 novembre torna Zeropixel: l'ottava edizione è dedicata al corpo

Quest'anno saranno 99 i fotografi coinvolti e 250 le immagini che verranno presentate. Nel programma mostre, workshop ed eventi dedicati alla fotografia senza il digitale

Saranno 99 i fotografi coinvolti e oltre 250 le immagini che verranno presentate per l’ottava edizione di Fotografia Zeropixel, il festival della fotografia senza il digitale in programma dal 5 novembre all’8 dicembre 2021. Dedicato quest’anno al tema “Body/Corpo”, il festival esplorerà questo termine dall’etimologia estremamente varia, presentando una panoramica d’immagini e interpretazioni che andranno ben oltre la fisicità umana e racconteranno tanti modi diversi di concepirlo, in un viaggio tra Italia, Slovenia, Croazia, Germania, Messico, Giappone e Stati Uniti. Fotografia Zeropixel quest’anno proporrà 23 eventi dedicati alla ricerca in fotografia e alle sue contaminazioni creative con letteratura, filosofia, antropologia, matematica e fisica. Pensato per tutti coloro che desiderano esplorare il mondo ai sali d’argento, offrirà 13 mostre internazionali, tra collettive e personali, tra cui l’esposizione dedicata al secondo premio Scabar con la fotografa americana Ellen Goodman, 6 laboratori e 7 conferenze e incontri con gli autori. Il festival, che si avvale di collaborazioni internazionali, si svilupperà su più sedi tra Trieste, Ronchi dei Legionari, Gorizia e Tolmezzo. A ospitare gran parte delle iniziative, tra cui ben nove esposizioni su circa 1500 metri quadrati, sarà il Magazzino 26 sito in Porto Vecchio, a Trieste. Tra i numerosi ospiti e fotografi che parteciperanno con i loro scatti Letizia Battaglia, Francesco Cito, Borut Peterlin, Roberto Kusterle, Sergio Scabar, Ellen Goodman, Gigliola Di Piazza, Jan Schlegel. Tutti gli eventi di Fotografia Zeropixel sono gratuiti. Per i laboratori è obbligatoria la prenotazione alla mail info@fotografiazeropixel.it (indicando nome, cognome, attività che si vuole seguire e data). Il calendario è disponibile sul sito www.fotografiazeropixel.it. L’accesso agli spazi è consentito, come da normativa vigente, previa presentazione del Green pass.

Organizzato da Associazione Acquamarina, Fotografia Zeropixel quest’anno ha ampliato ancora le sue collaborazioni internazionali, con nuove partnership prestigiose al di qua e al di là degli oceani - con l’associazione Gabinete fotográfico di Puebla (Messico), l’associazione 120Love di Tokyo (Giappone), la Galerija Fotografija di Lubiana (Slovenia) - che si aggiungono a quelle consolidate con la Biblioteca Statale “Stelio Crise” di Trieste, la Grin Gallery di Umago (Croazia), e, in Italia, con il Circolo Culturale Fotografico Carnico, l’Associazione Fotonomia di Firenze che organizza anch’essa un festival fotografico analogico, l’Associazione Silver Age, l’Associazione Prologo, l’Associazione Leali delle Notizie, lo Spazio d’arte trart, l’Associazione TriesteAltruista e RDT Radio Station di Trieste. Fondato da Annamaria Castellan, Massimiliano Muner e Michela Scagnetti, il festival si avvale della conduzione artistica di Ennio Demarin e viene realizzato grazie al contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e del Credito Cooperativo di Trieste e Gorizia, in coorganizzazione con il Comune di Trieste, Comune di Tolmezzo, Consorzio Culturale del Monfalconese/Ecomuseo Territori e con l’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 5 novembre torna Zeropixel: l'ottava edizione è dedicata al corpo

TriestePrima è in caricamento