Passione artigianato: come diventare falegname

Una professione molto antica e che resiste nel tempo quella del falegname, ma che per poterla praticare necessita di una formazione adeguata, tanta pratica e soprattutto passione

Quella del falegname è una professione dalle origini molto antiche. Un falegname è un artigiano che lavora il legno per fabbricare o riparare mobili e infissi. Bisogna però distinguere tra le tecniche di falegnameria tradizionali, nelle quali si usano attrezzi manuali, e le tecniche di falegnameria moderna, intesa come lavorazione del legno per la produzione industriale di manufatti, grazie alle macchine e a moderne attrezzature meccaniche, in quest'ultimo caso non si tratta più di artigianato. Oggi le tecniche della falegnameria tradizionale non vengono più utilizzate per la produzione di mobili e infissi di uso comune, essendo state largamente sostituite dalla produzione a macchina. Tuttavia le tecniche tradizionali vengono ancora usate, sopravvivendo in alcuni campi specialistici quali, ad esempio, l'ebanisteria (ovvero progettare e produrre manufatti in legno come mobili, statue, quadri ed altri elementi d'arredo attraverso l'uso di antiche tecniche di ebanisteria, tra cui l'intarsio e l'intaglio), la produzione di strumenti musicali, il restauro e così via.

La formazione

Un'attività che resiste nel tempo dunque quella del falegname, ma che per poterla praticare necessita di una formazione adeguata, tanta pratica e passione. La formazione del falegname è notevolmente cambiata nel corso del tempo. In passato bastava lavorare da apprendista in una bottega per acquisire e imparare tutte le tecniche necessarie. Ad oggi, invece, è possibile conseguire un titolo di studio specifico presso le scuole per falegnami, come l’Istituto tecnico professionale per l’artigianato e per l’industria. Il corso ha la durata classica di cinque anni e comprende lo studio di molte materie di indirizzo come il disegno artistico, il disegno tecnico, le tecniche di impiantistica e di produzione industriale, le tecniche di design e le norme relative all’ecosostenibilità. Al termine del percorso formativo il falegname conseguirà una qualifica professionale e potrà scegliere di lavorare come dipendente o come libero professionista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Google lancia i "Career Certificates" per entrare subito nel mercato del lavoro

  • Eduscopio 2020/21: la classifica delle migliori scuole superiori è online

  • Il progetto #LeScuole per condividere l'esperienza di dirigenti, docenti e studenti sui social

  • Classifica conoscenza dell'inglese: il Fvg al sesto posto ma l'Italia è lontana dal podio

Torna su
TriestePrima è in caricamento