Covid-19: cosa prevede il protocollo di sicurezza per la scuola

Un documento stilato dall'Istituto superiore di sanità per garantire la sicurezza di tutti gli studenti: ecco cosa prevede il protocollo di sicurezza per la scuola

Foto d'archivio

Il ritorno in classe è sempre più vicino per gli studenti e per qualcuno è già avvenuto. Una faccenda che ha causato non pochi problemi e dibattiti quest'anno a causa dell'emergenza Covid-19. Le preoccupazioni sono tante, ma la voglia di ripartire, e in tutta sicurezza, anche. Proprio per far fronte alle problematiche che potrebbero presentarsi nel corso dell'anno scolastico è stato pensato un protocollo di sicurezza per la scuola, un documento stilato dall'Istituto superiore di sanità per garantire la sicurezza di tutti gli studenti.

Protocollo di sicurezza: cosa prevede

Il protocollo spiega punto per punto come gestire l'eventuale diffusione del coronavirus nelle scuole e come affrontare le riaperture in massima sicurezza. Tra i primi punti prevede un controllo della temperatura da parte dei genitori per i propri bambini e/o ragazzi prima di mandarli in classe. Sempre i genitori, in caso di assenze legate a motivi di salute riconducibili al Covid-19, devono segnalare alla scuola l'accaduto.

Se uno studente, invece, inizia a manifestare sintomi a scuola (come febbre o tosse), andrà subito isolato in un'area apposita, assistito da un adulto, che dovrà indossare la mascherina chirurgica. Poi, i genitori devono essere immediatamente allertati per riportare a casa il figlio e contattare il pediatra o il medico di base. Quest'ultimo, dopo avere valutato la situazione, deciderà se è necessario o meno contattare il dipartimento di prevenzione per eseguire un tampone. Se questo dovesse risultare positivo, si procederà all'identificazione dei contatti e si valuteranno le misure da seguire, tra cui la quarantena per i compagni di classe, agli insegnanti o altri soggetti entrati in stretto contatto. Ancora, il protocollo prevede una sanificazione straordinaria degli ambienti. Se il tampone è negativo, bisognerà ripetere il test dopo 2-3 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Referente Covid

Inoltre, nel protocollo è stato inserita anche la figura di un referente scolastico per il Covid-19, che deve essere adeguatamente formato e che avrà il compito di tenere un registro degli alunni e del personale di ciascuna classe e di ogni contatto che possa intercorrere tra gli alunni e il personale di classi diverse. L'obiettivo? Facilitare l'identificazione dei contatti stretti in caso di positività. Altro compito è quello di monitorare le assenze e di assumere un ruolo di interfaccia con il dipartimento di prevenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amazon Prime Student: l'offerta sta per scadere, approfitta dello sconto speciale

  • Percorsi IeFP: il corso gratuito in Tecnico di pasticceria a Trieste

  • NTU Ranking 2020: l'Università di Trieste tra le migliori del mondo per lavori scientifici

  • Tecnico dei servizi di promozione e accoglienza: il corso gratuito a Trieste

  • Università: aumentano gli iscritti ma non sono abbastanza per colmare il gap con l'Europa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento