Tutte le attività

Attivo il Ricrestate, il servizio ludico-educativo del Comune di Trieste

Il servizio offre attività ricreative per i bambini della città durante il periodo di chiusura della scuola, in un’ottica di continuità con l’attività invernale e di mantenimento della relazione con il territorio

TRIESTE - Da mercoledì 12 giugno è attivo il ricrestate, il consueto servizio ludico-educativo del Comune di Trieste. Il servizio offre attività ricreative per i bambini della città durante il periodo di chiusura della scuola, in un’ottica di continuità con l’attività invernale e di mantenimento della relazione con il territorio, offrendo inoltre un’opportunità a coloro che ancora non conoscono i Ricreatori di sperimentare la vasta gamma di proposte che comprendono il gioco, lo sport, la musica, i laboratori artistici ed espressivi.

A chi è rivolto

Rivolto a bambini e ragazzi che abbiano compiuto i 6 anni di età alla data del 12 giugno 2024, anche non residenti nel Comune di Trieste, il servizio, distribuito su 11 turni settimanali, garantisce un'accoglienza e un tempo ludico-educativo qualificato, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 14.30, da mercoledì 12 giugno fino a venerdì 6 settembre, con un’unica sospensione nella settimana di Ferragosto, dal 12 al 16 agosto 2024.

L’amministrazione ha voluto infatti ampliare il periodo dell’offerta estiva con un turno in più a settembre, mantenendo uno sguardo attento alle opportunità per le famiglie di conciliazione dei tempi di cura e di lavoro. Anche quest’anno viene riconfermata, come unica eccezione e contestualmente alla propria ubicazione centrale a massima copertura delle esigenze delle famiglie, l’apertura pomeridiana del Ricreatorio Padovan, dalle ore 14.30 alle ore 19.30, sempre dal lunedì al venerdì.

Le attività

Come da tradizione consolidata, l'amministrazione comunale propone un'ampia e diversificata offerta di attività estive, a favore dei bambini e dei ragazzi, che nasce dalla sinergia tra l’Assessorato alle Politiche dell’Educazione e diversi operatori pubblici e privati tra i quali, Coni, Cai XXX Ottobre Trieste, Fin Plus, Musei Storici ed Artistici del Comune di Trieste, Teatro Stabile Friuli Venezia Giulia Il Rossetti, La Cappella Underground e La Casa del Cinema.

Prosegue con successo, da molti anni, la collaborazione tra il Comitato Regionale del Coni e il Comune di Trieste per l'attività estiva dei Ricreatori comunali - afferma il Presidente Coni Regionale Giorgio Brandolin - ampliando e diversificando la proposta formativa in ambito sportivo. Questa estate, grazie all'impegno e collaborazione delle federazioni sportive e delle loro associazioni, i ragazzi dei ricreatori potranno cimentarsi e sperimentare le discipline del badminton, rugby, nuoto e tuffi. Ringrazio per la disponibilità e impegno la società Fin Plus Trieste e le Federazioni Regionali del Rugby e del Badmiton.”

Quest’anno, una particolare attenzione sarà dedicata al cinema, a cui viene dato ampio spazio nella programmazione del Ricrestate, grazie alla collaborazione con La Cappella Underground, l’associazione culturale che sin dal 1969 promuove la cultura cinematografica, con l’Associazione Casa del Cinema di Trieste e i già sperimentati matinée al cinema.

La Cappella Underground - così la Presidente dell’associazione Chiara Barbo - propone visite guidate nella sede della Mediateca, interventi presso le sedi dei Ricreatori con proiezioni di film selezionati, seguite da giochi e discussioni sul tema". “Casa del Cinema apre le porte sul suo giardino illustrato che parla di botanica cinematografica - aggiunge Elisa Rossetto della segreteria organizzativa dell’associazione - portando i riflettori proprio sul mondo naturale con la mostra Botanical Act, percorso alla scoperta degli attori sempreverdi presenti nei film più famosi, in esposizione all’interno del palazzo di Casa del Cinema”.

I Ricreatori comunali ospiteranno inoltre, nell’arco dell’estate spettacoli di magia, bolle di sapone e giocoleria, curati dall’Agenzia di spettacolo e animazione Gaia Eventi, che coinvolgerà oltre circa 700 tra bambini e ragazzi. Confermati anche gli spettacoli delle marionette di Podrecca al Castello di Miramare, organizzati dal Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia “Il Rossetti”, unitamente al progetto “Rossetti Open”, visite guidate in uno dei luoghi di riferimento d’eccellenza per la diffusione dell’attività teatrale.

Non mancheranno le uscite al mare con oltre cinquemila ingressi previsti per gli stabilimenti balneari in sei diverse location: Caravella di Sistiana, Boa Beach Lungomare di Muggia, Sirena di Grignano, La Lanterna, Ausonia e Marina Julia. Le uscite al mare, come anche quelle didattiche, verranno effettuate con mezzi dedicati di trasporto.

Molte le proposte sportive per l’estate: dal badminton al rugby, ma anche tuffi, nuoto e orienteering, grazie alla collaborazione con il Cobi, Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia, massimo promotore dell’attività sportiva nazionale e regionale e con il Cai XXX Ottobre Trieste, gruppo della sezione Cai affiliato alla Fiso (Federazione Italiana Sport Orientamento), qualificata per l’attività di orienteering.

Previsti inoltre laboratori a carattere inclusivo organizzati dall’Associazione per i bambini chirurgici del Burlo ABC di Trieste, una realtà di volontariato che promuove contesti di crescita personale e di gruppo, che conferma la collaborazione con il Ricrestate ampliando, rispetto allo scorso anno, il numero degli incontri. "L’attività di ABC per il Ricrestate 2024 ha l'obiettivo di sensibilizzare bambini e ragazzi sui temi della specificità e unicità, delle emozioni e del volontariato, promuovendo una comunità più empatica e inclusiva" dichiara Giusy Battain, fondatrice e direttrice dell’ABC Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo.

Il Ricrestate 2024 sarà anche un’opportunità per conoscere i musei cittadini, grazie alla collaborazione con i Civici Musei del Comune di Trieste, che apriranno le porte a bambini e ragazzi dei Ricreatori con ingressi gratuiti, al fine di promuovere la conoscenza del nostro patrimonio museale storico, artistico, musicale e naturalistico. Senza dimenticare un passaggio per il fantastico Parco di Miramare, meta naturalistica di grande interesse per la sua oasi marina e i giardini fioriti.

Spazio all’ambiente naturale con il progetto Natura e Cavalli, nato dalla collaborazione fra la cooperativa A.M.I.C.O. e il Padriciano Ranch 193. Assistenti tecnici equestri qualificati ed educatori permetteranno ai bambini e ai ragazzi di sperimentare e apprendere una cultura di rispetto per ambiente, animali e natura circostante con giochi di orienteering, botanica e manualità e, naturalmente, con l’incontro con i cavalli. "Emozioni, competenze ed esperienze - queste le parole di Riccardo Fabbretti, uno dei responsabili del progetto -. Il mondo dei cavalli e la natura, grazie alla collaborazione con il Comune di Trieste, saranno la scenografia delle giornate che passeremo assieme".

Anche per l’estate 2024 il progetto educativo Growin Up offre una programmazione dedicata agli iscritti più grandi, dagli undici ai sedici anni, unitamente a Pre-Gup, la sezione dedicata ai ragazzi di quinta primaria con uscite sul territorio provinciale. Il calendario prevede diverse iniziative, dalla pedalata sulla ciclovia da Fusine in Val Romana (Ud) a Resiutta, alla gita sul Torrente Palar Trasaghis Fraz. Alesso (Ud) e Lago dei Tre comuni, al soggiorno di tre giorni a Cercivento, alle escursioni a Cave del Predil e alle Pozze Smeraldine del Parco delle Dolomiti Friulane, per proseguire con la visita della Scuola Musiva di Spilimbergo, con pranzo in spiaggia e bagno sul fiume Tagliamento, e finire con attività legate all’esplorazione del nostro territorio, come la pedalata in Val Rosandra e la risalita del torrente Rosandra, la scoperta del Sentiero Rilke e della Baia di Sistiana e le passeggiate a Trieste alle luci del tramonto e sul lungomare di Barcola al chiaro di luna.

Ricrestate è pensato per i nostri giovani e giovanissimi concittadini - sottolinea l’Assessore Maurizio De Blasio - perché abbiano un'opportunità di svago ma anche di apprendimento, di incontro ma anche di libera espressione. La loro crescita individuale è parte essenziale di quella collettiva e quindi di un effettivo progresso civile della nostra comunità cittadina e nazionale. Il mio personale ringraziamento va a tutti coloro, operatori e partner, che rendono e hanno reso Ricrestate lo splendido progetto che è oggi, e che certamente sapranno guidarlo verso nuovi obiettivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attivo il Ricrestate, il servizio ludico-educativo del Comune di Trieste
TriestePrima è in caricamento