Lunedì, 15 Luglio 2024
Nuovo piano di sviluppo locale / Altopiano Carsico

Il futuro del Carso passa dalla "vendemmia delle idee"

Una partecipazione dal basso, studiata dal Gal Carso assieme alla Regione, per iniziare a ripensare lo sviluppo dell'area attraverso una "vendemmia" di idee e progetti. I prossimi cinque anni saranno fondamentali nella valorizzazione dell'altopiano alle spalle del capoluogo regionale. Si lavora al Piano di sviluppo locale 2023-2027

TRIESTE - Una partecipazione dal basso per iniziare a ripensare lo sviluppo del Carso attraverso una "vendemmia" di idee e progetti. I prossimi cinque anni segneranno una tappa fondamentale nella valorizzazione dell'altopiano alle spalle del capoluogo regionale e la Regione, assieme al Gal Carso - Las Kras, punta a farlo grazie al nuovo Piano di sviluppo locale 2023-2027. Ci vorrà tempo affinché le proposte progettuali si traducano in opere concrete, ma in virtù delle risorse messe a disposizione dalla giunta Fedriga, il Gal lavorerà per continuare a coinvolgere le comunità locali, così da giungere alla definizione delle "esigenze di sviluppo, degli obiettivi e l'individuazione dei target". 

"Dal basso"

L'azione "dal basso", così è stata definita dal presidente del Gal David Pizziga nel corso di una conferenza stampa tenutasi ieri 31 luglio, è già partita (qui il link al questionario da compilare), e durerà fino a settembre. "Poi si giungerà all'approvazione della nuova strategia entro la fine dell'anno" è stato ricordato. Un gruppo di lavoro dedicato alla strategia valuterà i progetti definiti "prioritari". Non mancheranno, tra le altre, le iniziative tra le due anime del Carso, quella in territorio italiano e quella in Slovenia. Tuttavia, ha ricordato l'assessore alle politiche agricole e forestali Stefano Zannier, le modalità operative non sono per niente semplici. "Il Piano di sviluppo rurale - così l'esponente dell'esecutivo regionale - è poco equo nel suo complesso e pieno di regole molto stringenti. Per questo motivo è necessario preparare bene il terreno con una consultazione ampia ed efficace". 

La vitovska, il biglietto da visita del Carso nel mondo

La vendemmia delle idee

La strategia "sarà attivata su ambiti tematici" è stato sottolineato, coinvolgendo imprese, associazioni, istituzioni. "La prima fase è quella dove puntiamo ad informare e sensibilizzare gli attori del territorio" così Pizziga. Sul sito del Gal ci sarà una sezione dedicata alla nuova strategia, accompagnata poi da una fase di ascolto attraverso un questionario online; la terza vedrà invece la "raccolta delle opinioni", per concludere infine con alcuni incontri di co-progettazione tra gruppi specifici di realtà territoriali. Spazio poi alla "vendemmia delle idee", percorso di partecipazione che lascia la possibilità ai singoli di condividere "un progetto che si vorrebbe realizzare. Le idee più interessanti saranno ulteriormente verificate e approfondite. Esse costituiranno la base su cui costruire la strategia di sviluppo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il futuro del Carso passa dalla "vendemmia delle idee"
TriestePrima è in caricamento