menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Nautico in prima fila per la tutela del nostro mare

Parte oggi il progetto "Marevivo-Nautici in blu", iniziativa che coinvolge i cadetti dello storico istituto e oltre 1500 studenti in tutta Italia. L'iniziativa sostenuta da MSC Cargo, MSC Crociere e l'Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale

Parte oggi 29 gennaio il progetto di educazione di Marevivo Nauticinblu che coinvolge circa 1.500 studenti degli istituti nautici italiani. Il percorso didattico, sostenuto da MSC Cargo e MSC Crociere, è far acquisire ai futuri professionisti del mare quelle competenze che vadano al di là del traffico marittimo, della conduzione tecnica e amministrativa della nave e includano la tutela dell’ambiente e la sostenibilità delle nostre risorse marine.

Una settimana all'insegna della sostenibilità

Per una settimana gli studenti dell’Istituto Tecnico Nautico “Tomaso di Savoia” di Trieste svolgeranno diverse attività, sia in aula che outdoor, sulla salvaguardia dell’ecosistema marino, grazie alla collaborazione dei ricercatori dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale OGS che approfondiranno temi quali la biodiversità, marine litter e sviluppo sostenibile. L’intero percorso permetterà agli studenti che hanno scelto il mare nel proprio futuro di diventare dei veri difensori del polmone blu della Terra. Gli studenti potranno poi accedere ai laboratori dell’OGS per visitare e “toccare con mano” gli spazi dove si svolge la ricerca marina. Una giornata sarà dedicata al rilevamento dei rifiuti marini recuperati sulla spiaggia. I ragazzi elaboreranno un report finale che fornirà una indicazione delle quantità, della tipologia e della possibile provenienza degli oggetti raccolti.

Gli studenti si avvicinano alla ricerca

“La formazione e il coinvolgimento delle generazioni più giovani è una delle attività centrali per la nostra delegazione regionale” commenta Maria Cristina Pedicchio, presidente della delegazione di Marevivo del Friuli Venezia Giulia. “Grazie al progetto Nauticinblu e alla collaborazione dei ricercatori di OGS è stato possibile far avvicinare gli studenti dell’Istituto Nautico, che hanno deciso di intraprendere un percorso di formazione fortemente legato al mare, alla ricerca in questo settore” conclude. 

"Far crescere la sensibilità"

“L’impegno per la salvaguardia del mare è al centro della politica di responsabilità sociale di MSC Crociere che ha consentito alla compagnia di ricevere nel tempo numerosi riconoscimenti – ha affermato Leonardo Massa, Country Manager Italia di MSC Crociere –. Essere uno dei leader mondiali del settore crociere comporta certamente una maggiore responsabilità verso l’ambiente. Con il sostegno di questo progetto intendiamo investire sulle nuove generazioni, in particolare i giovani che domani lavoreranno a contatto con il mare, per far crescere la loro sensibilità verso i temi ambientali e creare in loro una coscienza diffusa che possa contribuire a quel cambiamento di rotta indispensabile per proteggere un ecosistema fragile e prezioso come quello marino”.

Il Nautico in prima fila nella tutela del mare

“La nostra scuola – spiega la Dirigente scolastica dell’istituto, Donatella Bigotti - da sempre impegnata nella tutela dell’ambiente marino, è entusiasta nel portare il proprio contributo al progetto Nauticinblu dell’Associazione Marevivo. Si sottolinea la notevole portanza formativa ed educativa del progetto rivolta ai futuri professionisti del mare. Un altro pregevole percorso di sensibilizzazione sulla sostenibilità ambientale dopo quello già realizzato lo scorso anno sull’impatto della plastica in mare”. Il progetto terminerà con la presentazione da parte degli studenti di un elaborato finale, rappresentativo dell’esperienza cui hanno partecipato, con la cerimonia di consegna degli attestati che avverrà a bordo di una delle prestigiosi navi MSC nel porto di Trieste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento