mobilità Isontino

Mobilità sostenibile: pronte a settembre le due ciclabili da Turriaco (FOTO)

Bullian: «Abbiamo cercato di collegare il centro di Turriaco con le frazioni limitrofe, mettendo in sicurezza la mobilità di pedoni e ciclisti»

Fine lavori a settembre

Un quadro economico di quasi 800 mila euro ed una spesa che si aggira sul mezzo milione di euro, coperti da contributo regionale, quella per i lavori per la realizzazione delle due piste ciclabili che collegheranno Turriaco rispettivamente con Begliano e Cassegliano.
Attualmente si è arrivati alla fase di asfaltatura grezza con binder. Il completamento dei lavori è previsto per il mese di settembre con la realizzazione del tappeto di asfalto finale, la realizzazione delle porte di ingresso ai paesi e la posa dell'illuminazione. Si procederà, inoltre, alla realizzazione di recinzioni a delimitazione di alcune aree private che sono state soggette ad esproprio.

Lavori effettuati


Tra i lavori già effettuati: la demolizione di un canale di irrigazione dismesso su via Garibaldi; lo spostamento e l’allargamento su via Marconi della carreggiata in prossimità della curva in uscita da Turriaco; lo spostamento dei sottoservizi, di alcuni pali di Tim e di Enel (quest'ultimo da terminare) e l’interramento dei relativi cavi; la posa dei cavi che andranno ad alimentare l’illuminazione dei percorsi ciclabili.
«Nell'ottica della mobilità sostenbile, dopo aver già valorizzato l'asse ciclabile dell'Isonzo, abbiamo cercato di collegare il centro di Turriaco con le frazioni limitrofe, mettendo in sicurezza la mobilità di pedoni e ciclisti». Lo afferma il sindaco di Turriaco Enrico Bullian.

I nomi: De Andrè e Tenco

Dedicati a due grandi cantautori italiani i nomi delle due ciclabili, a Fabrizio De Andrè quella che porterà verso Begliano e a Luigi Tenco quella verso Cassegliano.
«La scelta di dedicare le due ciclabili “gemelle” – afferma il sindaco – a due artisti musicali che fossero legati fra loro da un’amicizia è derivata dal fatto che le due opere pubbliche ci appaiono speculari e collegate fra loro. Entrambe consentiranno di giungere più agevolmente in due frazioni di comuni limitrofi: Begliano e Cassegliano. La scelta è ricaduta su due dei massimi cantautori italiani, tra i meno facilmente classificabili e allo stesso tempo più geniali e poetici».
«In questo momento storico - continua Bullian - abbiamo voluto valorizzare il loro sguardo dissacrante sul mondo, la loro capacità di mettere a nudo il potere e allo stesso tempo di toccare le emozioni e i sentimenti più profondi. Hanno affrontato tutti i grandi temi, la guerra, la pace, l'alienazione, l'amore. Con i versi hanno criticato i potenti, raccontato gli impiegati e gli operai e colto nel profondo i sentimenti e i modi di pensare dei "diversi". Credo - conclude il sindaco - oggi si senta molto una mancanza del genere, di chi con la musica e le canzoni possa ricordarci che "il dolore degli altri non è dolore a metà" (e ci vien da pensare alle molte sacche di estrema sofferenza che esistono, fra povertà, emarginazione, alienazione, immigrazione) e che "quello che non ho è quel che non mi manca" (come critica al consumismo vuoto e dilagante e all'insoddisfazione permanente)». 
ciclabile turriaco 2-2-2
ciclabile turriaco 4-2

© Riproduzione riservata

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilità sostenibile: pronte a settembre le due ciclabili da Turriaco (FOTO)

TriestePrima è in caricamento