Ambiente: Ogs ed Swg presentano l'inchiesta nazionale sul mare visto dagli Italiani

Cosa sanno gli italiani dei rischi ambientali collegati al mare? La ricerca, realizzata a maggio 2020, ha preso in esame sei ambiti:l’importanza degli oceani; le minacce alla salute del mare; la difesa del mare; l’economia del mare; la ricerca sul mare; la ricerca marina in Europa; il dopo Covid-19

Cosa sanno gli italiani dei rischi ambientali collegati al mare e sull'importanza dell'ecosistema marino nell'economia e nella vita degli esseri umani? Lo rivela un'indagine nazionale promossa dall’Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale – Ogs e realizzata da Swg su un campione rappresentativo di cittadini di tutt’Italia. I risultati della riscerca "Gli italiani e la tutela del mare e dell'ambiente sono stati presentati oggi in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani 2020. 

La ricerca, realizzata a maggio 2020, ha preso in esame sei ambiti:l’importanza degli oceani; le minacce alla salute del mare; la difesa del mare; l’economia del mare; la ricerca sul mare; la ricerca marina in Europa; il dopo Covid-19. Ne è emerso che la maggior parte degli italiani è a conoscenza di quanto sia importante tutelare il mare, e dell'urgenza ambientale ma in molti non sono a conoscenza di alcuni problemi specifici e importanti come le invasioni di specie aliene e i cambiamenti climatici.

I relatori

Alla presentazione sono intervenuti: Alessia Rosolen, Assessore al lavoro, formazione, istruzione, ricerca, università e famiglia della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia; Paola Del Negro, Direttore Generale dell’OGS; Maria Cristina Pedicchio, membro del CDA di OGS e Presidente di Marevivo FVG, e da Maurizio Pessato, Vicepresidente di SWG.

I risultati

Si è inoltre evidenziato che il 47% del campione ritiene di avere una conoscenza buona degli oceani ma il 75% dichiara di sapere poco dei fondali, come se in molti considerassero il mare limitatamente alla sua superficie. L'87%, inoltre, ritiene che il mare sia già gravemente a rischio, ma mentre in molti sono a conoscenza del problema delle microplastiche, in molti ignorano gli effetti negativi del rumore e della pesca non regolamentata.

Riguardo all'importanza di un ente sovranazionale che regolamenti le politiche ambientali in ambito marino, il 48% ritiene che questo sia valido per le aree costiere mentre per il mare aperto la percentuale arriva al 71%. Solo il 55% è consapevole del consistente impatto occupazionae dell'economia blu a livello europeo e mondiale, quando di recente a Bruxelles si è parlato di milioni di posti di lavoro collegati a questo ambito. Poco conosciuti anche il "Green Deal" e le "Marine Strategies".

Effetto Covid 19

Per quanto riguarda l'effetto della pandemia da Covid 19, il 64% del campione attribuisce all’uomo una forte responsabilità. Il Coronavirus è reputato responsabile di un impatto negativo sul turismo marino (il 33% pensa che nel 2020 non si tornerà ai livelli precedenti e il 26% non ritiene che ciò avverrà nel 2021). Il 62% degli intervistati è convinto che il Covid-19 abbia migliorato la qualità di mari e ambiente e il 50% ritiene che ora vi sia una maggiore attenzione alla tutela.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Missione Europea “Healthy Oceans, Seas, Costal and Inland Waters”

L’“Healthy Oceans, Seas, Costal and Inland Waters” è una delle cinque missioni europee di ricerca e innovazione parte del programma quadro di Ricerca ed Innovazione  “Horizon Europe”, per il periodo 2021-2027, che mira a definire proposte e soluzioni per dare risposte alla situazione di mari e oceani. A luglio 2019, la missione ha avviato i lavori con 13 esperti provenienti da tutt’Europa e che vede Maria Cristina Pedicchio, membro del CDA di OGS, unica rappresentante italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale davanti al Red Baron: deceduta una ragazza di 22 anni

  • Stop al pieno oltre confine: la Slovenia mette il Fvg in zona rossa

  • Il ricordo di Sara, vittima della strada a soli 22 anni: "Un'anima pura"

  • Coronavirus: 334 nuovi casi di cui 141 a Trieste, 3 decessi in Fvg

  • Scuole, didattica a distanza al 50%: la nuova ordinanza di Fedriga

  • Nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi dopo le 18, stop alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento