rotate-mobile
A Medolino / Istria e Litorale

In Istria è arrivato il pesce palla argenteo, tra le specie più velenose al mondo

A catturarlo è stato un pescatore sloveno che l'ha pescato, per sbaglio, domenica scorsa al largo di Medolino. Altri sei esemplari sono stati avvistati sempre nelle acque della località istriana. Non è il primo avvistamento in Adriatico

POLA - Con il suo veleno mille volte più letale del cianuro è considerato tra i pesci più pericolosi al mondo e nei giorni scorsi ha fatto la sua comparsa nelle acque dell'Adriatico settentrionale. Si tratta del pesce palla argenteo, pescato domenica scorsa al largo di Medolino da Anton Vidovič, pescatore dilettante di nazionalità slovena. Il pesce palla argentato è stato catturato alla profondità di circa 20 metri ed è stato prelevato, come riporta il Glas Istre, dal biologo e professore universitario alla Juraj Dobrila di Pola, Neven Iveša. L'esemplare è stato inviato al Centro di ricerca marina di Rovigno per le successive analisi. Nelle acque di Medolino sarebbero stati avvistati altri sei esemplari della specie. 

Il veleno e cosa ci fa in Adriatico

Il veleno presente nella sua carne (che in Giappone, dopo una obbligatoria e controllata preparazione viene anche mangiata) è la tetrodotossina, tossina capace di arrestare il cuore. Nelle acque dell'Adriatico orientale non è la prima volta che viene pescato. Le prime segnalazioni in Croazia risalgono al 2012, quando è stato avvistato nelle acque occidentali dell'isola di Pašman. La specie è riuscita ad entrare nel bacino del Mediterraneo attraverso il canale di Suez. Il pesce palla argentato, infatti, vive principalmente negli oceani Indiano e Pacifico. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Istria è arrivato il pesce palla argenteo, tra le specie più velenose al mondo

TriestePrima è in caricamento