Le segnalazioni

L'invasione di meduse potrebbe essere un lontano ricordo

E' quanto affermato dall'Ogs all'Ansa. "Al momento – così la ricercatrice Valentina Tirelli - non ne abbiamo viste e non abbiamo nemmeno segnalazioni dalle coste croate o dai pescatori che lo scorso anno, ad esempio, si lamentavano di difficoltà nello svolgimento della loro attività”

TRIESTE - Per due estati di fila le foto del golfo di Trieste invase dalle meduse avevano fatto il giro del mondo. Oggi potrebbero essere solamente un lontano ricordo. A sostenerlo è l’Istituto di Oceanografia e Geofisica Sperimentale del capoluogo giuliano secondo quanto affermato dalla ricercatrice Valentina Tirelli ai microfoni dell'Ansa. "Al momento – spiega - non ne abbiamo viste e non abbiamo nemmeno segnalazioni dalle coste croate o dai pescatori che lo scorso anno, ad esempio, si lamentavano di difficoltà nello svolgimento della loro attività”. La ricercatrice sostiene non si possa escludere un loro ritorno, anche se al momento lo scenario appare “abbastanza improbabile”.

Avvistamenti e segnalazioni, ecco come fare

Il fenomeno eccezionale aveva trasformato il golfo del capoluogo regionale in un grande quadro blu a pois bianchi. Le Rhizostoma, questo il nome della specie, erano apparse in modo massiccio ad aprile, ma erano rimaste presenti per molti mesi. Oggi quindi queste meduse non si sono ancora viste, come pure gli ctenofori, piccoli organismi marini particolarmente gelatinosi e, negli anni precedenti, anch’essi presenti nelle acque del golfo. Nel corso degli ultimi periodi lungo le coste del Friuli Venezia Giulia, tra meduse, delfini e tartarughe, sono state avvistate numerose specie marine. Va in questa direzione la promozione, sempre da parte dell’Ogs di Trieste, di AvvistApp, applicazione che raccoglie le segnalazioni dei cittadini. "Rappresenta un aiuto prezioso - sempre la ricercatrice - che spesso ci fornisce informazioni importanti. Chiediamo a tutti di usarla, sia chi va in barca, sia chi d'estate frequenta le coste". Come fare? Basta scattare una foto e inviarla tramite l'applicazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'invasione di meduse potrebbe essere un lontano ricordo
TriestePrima è in caricamento