menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz del Noe, sequestrate migliaia di tonnellate di rifiuti abusivi a Monfalcone

Denunciato il direttore di un'azienda del Monfalconese dove sono state scoperte 1500 tonnellate di rottami ferrosi e 30 tonnellate di imballaggi in legno stoccati in maniera irregolare

Nei giorni scorsi i carabinieri del NOE hanno denunciato il direttore di un'azienda del Monfalconese dove sono state scoperte 1500 tonnellate di rottami ferrosi e 30 tonnellate di imballaggi in legno stoccati in maniera irregolare. Durante l'operazione i militari hanno posto sotto sequestro un impianto di osmosi anch'esso risultato privo di autorizzazione, le aree di 2300 metri quadrati dove veniva svolta l'attività, 18 bombole di gas e ossigeno utilizzate per il taglio dei rifiuti. 

L'importante azienda, operante nel settore della carpenteria metallica pesante, stoccava in aree non autorizzate ingenti quantità di rifiuti. Inoltre, i militari hanno verificato l’assenza di autorizzazione allo scarico di acque demineralizzate su un altro piazzale di circa 300 metri quadrati. Durante il controllo è stato sorpreso anche un operaio di un'altra ditta che in quel momento stava provvedendo alla riduzione volumetrica di rottami metallici, tagliandoli mediante l’utilizzo di una fiamma ossidrica. 

A carico dell'azienda è stata elevata una sanzione amministrativa. In futuro, la ditta sarà anche chiamata al corretto smaltimento dei rifiuti, al ripristino dello stato dei luoghi ed alla regolarizzazione dal punto di vista autorizzatorio. L’intera attività è finita nel mirino della Procura della Repubblica di Gorizia che ha assunto il coordinamento delle indagini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: in Fvg 68 nuovi casi su oltre 4 mila tamponi, un decesso

  • Cronaca

    Autovelox: le postazioni dal 10 al 16 maggio

  • Cronaca

    Migrante "picchiato dalla Polizia", per il Tribunale di Roma non c'è nessuna prova

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento