Green

Ambiente, dalla Regione 900mila euro per valorizzare geodiversità

Scoccimarro: "Saranno finanziate attività di studio, ricerca o divulgazione delle conoscenze finalizzate alla individuazione, alla caratterizzazione e alla promozione dei geositi e dei geoparchi regionali, nonché per promuovere la fruizione turistica degli stessi"

La Regione intende favorire la realizzazione di progetti e di iniziative volti alla promozione del ricco patrimonio geologico e della geodiversità sul territorio del Friuli Venezia Giulia. Su proposta dell'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente, Fabio Scoccimarro, la Giunta regionale ha infatti approvato il Regolamento per la concessione di contributi rivolti a enti pubblici e a enti locali per finanziare la realizzazione di progetti e di iniziative volti alla promozione del patrimonio geologico rappresentato dai geoparchi e dai geositi, in un'ottica di sviluppo sostenibile del territorio.

La ripartizione dei fondi

"Nel triennio 2021-2023 - spiega Scoccimarro - metteremo a disposizione risorse per circa 300mila euro l'anno per finanziare e sostenere attività di studio, ricerca o divulgazione delle conoscenze finalizzate alla individuazione, alla caratterizzazione e alla promozione dei geositi e dei geoparchi regionali, nonché per promuovere la fruizione turistica degli stessi". Il Regolamento, prosegue l'assessore, "consentirà anche di allestire itinerari escursionistici in aree a elevata valenza per i caratteri di geodiversità o caratterizzate dalla presenza di geositi, di predisporre e stampare materiale divulgativo, anche informatico, e pubblicazioni finalizzate alla fruizione turistica dei geositi e di itinerari escursionistici in aree a elevata valenza, realizzare eventi di promozione specifici e sostenere la realizzazione di interventi di valorizzazione e di manutenzione dei geositi e dei geoparchi regionali".

La geodiversità

Per geodiversità si intendono la varietà o la specificità delle caratteristiche geologiche del territorio, comprensive delle rocce e dei depositi, delle forme e dei processi in ambito geologico, geomorfologico, idrogeologico, paleontologico, mineralogico e pedologico, mentre sono patrimonio geologico i luoghi, i geo-siti e le singolarità geologiche ove sono conservate importanti testimonianze della storia e dell'evoluzione della terra e della sua geodiversità. Infine, il geo-sito, detto anche emergenza o eccellenza o particolarità geologica, geomorfologica, idrogeologica, paleontologica, mineralogica e pedologica, è il sito, area o territorio, sia epigeo che ipogeo, ovvero sia in superficie che nel sottosuolo, con caratteristiche geologiche, geomorfologiche, idrogeologiche, paleontologiche, mineralogiche e pedologiche di intrinseco interesse e importanza per la comprensione della storia e dell'evoluzione del pianeta.

Parte dal Fvg il progetto pilota in Italia per il riciclo delle capsule di caffè

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente, dalla Regione 900mila euro per valorizzare geodiversità

TriestePrima è in caricamento