Ciclovia da Trieste al Gargano, il Governo dovrebbe sbloccare i fondi a giorni

La notizia viene riportata da Foggia Today, secondo cui il Ministero potrebbe "liberare" i soldi per quelle "Regioni che realizzeranno le ciclovie turistiche Trieste-Lignano Sabbiadoro-Venezia e quella che collegherà Chioggia al Gargano"

Un esempio di ciclabile

Nei prossimi giorni il Ministero delle Infrastrutture provvederà a sbloccare le risorse per le Regioni che realizzeranno le ciclovie turistiche Trieste-Lignano Sabbiadoro-Venezia (delle Lagune) e l'Adriatica, con quest'ultima che collegherà Chioggia al Gargano. La somma di 1.185.146 euro sarà erogata alla regione Marche (capofila del progetto) e permetterà di unire il Friuli Venezia Giulia alla Puglia.

La notizia viene riportata dai colleghi di Foggia Today. Sulla questione si è infatti espresso l'assessore regionale ai Trasporti della Puglia, Giovanni Giannini: “La Puglia verrà percorsa da due ciclovie turistiche di rilevanza nazionale, ma c’è ancora tanta strada da fare ed è presto, sia per ritenersi soddisfatti, che per lanciare accusare contro i ritardi della Regione Puglia. Anche perché se c’è qualcuno che ritarda nel cogliere le nostre raccomandazioni e le nostre sollecitazioni, quello è il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

La Ciclovia Adriatica, che segue il ramo n. 6 della Rete BicItalia ideata da FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), riconosciuta come ciclovia di interesse nazionale nel 2017, unisce il Veneto alla Puglia. Il percorso originario doveva essere da Venezia a Santa Maria di Leuca (LE), ma senza reali motivazioni il tratto pugliese finanziato è stato troncato, e la Ciclovia Adriatica si fermerà sul Gargano. 

Consapevoli del rischio di tale taglio al percorso, già lo scorso 8 novembre per il tramite della Conferenza Unificata Stato-Regioni, in sede di approvazione del decreto di riparto dei finanziamenti statali per la progettazione delle Ciclovie nazionali, su sollecito della Regione Puglia sono state espresse raccomandazioni al Ministero di inserire nell’Allegato Infrastrutture del DEF 2019 il prolungamento del tracciato fino a Santa Maria di Leuca e le relative risorse. Lo scorso marzo la Regione Puglia ha inviato al MIT un’ulteriore richiesta di rispettare tali raccomandazioni. Nonostante questo, con il protocollo d’intesa per la progettazione e la realizzazione della Ciclovia Adriatica sottoscritto tra le Regioni adriatiche e il Ministero la scorsa settimana, è stato ufficializzato il percorso che va da Venezia al Gargano per un totale di 700 km.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Canizie precoce, cause e rimedi per prevenire la comparsa dei capelli bianchi

I più letti della settimana

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Zalone girerà a Trieste: si cercano 1000 comparse "di tutte le etnie"

  • Cancro al polmone e malattie respiratorie, Trieste tra le città italiane più colpite

  • Esercito in centro, Famulari: "Non sono la miglior accoglienza per una città turistica"

  • Maxi frode in tutta Europa con sequestri per 80 milioni di euro e 25 arresti, in carcere doganiere triestino

  • Risse e chiasso: licenze sospese a due bar

Torna su
TriestePrima è in caricamento