rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
L'allarme degli animalisti

"Uccideranno i bambi con le frecce"

L'allarme arriva da sette associazioni del Fvg, che parlano di "un emendamento dal contenuto oscuro alla legge regionale sull’attività venatoria e che deliberatamente non contiene le parole 'caccia con l'arco', che avrebbero sollevato le proteste dei cittadini. Qualche anno fa, la proposta di alcuni consiglieri regionali era stata ritirata"

"Uccideranno i Bambi con le frecce" così titola la lettera di sette associazioni ambientaliste, che parla di un emendamento alla legge regionale sull’attività venatoria recentemente approvato, che avrebbe "un contenuto oscuro e deliberatamente non contiene le parole 'caccia con l'arco'; parole che, evidentemente, avrebbero sollevato le proteste dei cittadini del Friuli Venezia Giulia. Qualche anno fa, infatti, la proposta avanzata da alcuni consiglieri regionali di introdurre la caccia con l’arco era stata ritirata a seguito delle proteste del mondo animalista e ambientalista e delle opposizioni politiche".

Le associazioni ricordano che "la caccia agli animali con l'arco produce enormi sofferenze, perché sovente ferisce senza uccidere, determinando quindi lo strazio di animali che vagheranno per i boschi divorati dalla Mosca carnaria, siamo a chiedere un preciso ed inequivocabile chiarimento al Presidente Fedriga. Il presidente Fedriga chiarisca definitivamente se è ammesso cacciare con l’arco, forma di caccia ancor più foriera di sofferenza per gli animali, nella regione da lui governata". Il documento è stato firmato da Lac Fvg, Lav Fvg, Lipu Fvg, Terrae Officina della Sostenibilità, Amici della Terra, Enpa Fvg, Leidaa Fvg.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Uccideranno i bambi con le frecce"

TriestePrima è in caricamento