Casa

Contratto di compravendita, quali documenti presentare al notaio?

Avete deciso o state valutando di acquistare una casa? Scopriamo oggi quali sono i principali documenti che venditore e compratore devono presentare al notaio quando si stipula un contratto di compravendita

Dopo i controlli necessari e dopo aver concordato l'accordo più idoneo tra acquirente e venditore, quali sono i documenti necessari se si decide di acquistare una casa? Scopriamo oggi quali sono i principali documenti da portare al notaio quando si stipula un contratto di compravendita.

Persone fisiche

Quando le due parti sono persone fisiche bisogna consegnare al notaio:

  • la carta d’identità (per i cittadini stranieri il permesso di soggiorno o il visto d’ingresso);

  • il certificato di stato libero o l’estratto dell’atto di matrimonio o il certificato di unione civile;

  • la copia di eventuali accordi patrimoniali o di convivenza.

Documenti dell’acquirente

L’acquirente che ha effettuato la richiesta di mutuo deve fornire al notaio i contatti della banca di riferimento per permettergli di avere tutte le informazioni necessarie sulla sua erogazione. Oltre a questo deve poi consegnare:

  • la copia del preliminare di vendita;
  • la copia dei documenti dai quali risulta l’importo già versato al venditore;
  • nel caso sia intervenuta un’agenzia, i suoi dati, la provvigione concordata e la copia della documentazione da cui risulta quanto è già stato versato.

I documenti dell'immobile

Alla documentazione necessaria a identificare il venditore, il compratore, il loro status e la loro reperibilità, è necessario consegnare al notaio tutta la documentazione relativa all’immobile, tra i principali documenti ricordiamo:

  • copia della planimetria depositata presso il Catasto, la conformità planimetrica allo stato dei luoghi e altri documenti catastali eventualmente necessari;

  • copia dei mezzi di pagamento comprovanti quanto è già stato versato dall’acquirente;

  • copia della ricevuta dell’ultimo pagamento del mutuo;

  • copia della visura ipotecaria;

  • copia dell’atto di acquisto dell’immobile e, se acquisito mortis causa, la dichiarazione di successione, il testamento, l’accettazione di eredità, il certificato successorio europeo a dimostrazione del modo in cui il venditore è venuto in possesso dell’immobile;

  • se l’immobile si trova all’interno di un condominio occorre la copia del regolamento condominiale, accompagnata dall’attestazione dell’amministratore di condominio da cui risulta che il venditore ha provveduto a pagare per intero le spese condominiali e l’eventuale esistenza di delibere relative a spese straordinarie o liti;

  • copia di tutti i provvedimenti edilizi che riguardano la costruzione dell’immobile;

  • eventuali autorizzazioni dei beni culturali, se il fabbricato è sottoposto a vincoli delle soprintendenza;

  • copia del certificato di agibilità;

  • certificazioni di conformità degli impianti;

  • libretto della caldaia;

  • APE.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratto di compravendita, quali documenti presentare al notaio?

TriestePrima è in caricamento