Adottare un cane a Trieste, consigli e iniziative della Regione FVG

Adottare un cane è una scelta che deve essere fatta in modo consapevole, come ben sappiamo, infatti, i nostri amici a quattro zampe hanno bisogno di cure e attenzioni. Ecco una piccola guida, utile a chi ama gli animali e decide di fare questo passo

Adottare un cane è una scelta che deve essere fatta in modo consapevole, come ben sappiamo, infatti, i nostri amici a quattro zampe hanno bisogno di cure e attenzioni. Se decidiamo di prendere un animale, adottare un cane ospite delle strutture di ricovero, quindi un canile, è sicuramente la scelta più saggia da fare. Nonostante ciò, se siamo interessati a delle scelte specifiche su un particolare tipo di razza, bisogna seguire determinati consigli, ecco, a questo proprosito, una piccola guida, utile a chi ama gli animali e decide di fare questo passo. 

Consigli

Se vuoi acquistare un cucciolo di razza, è bene porre particolare attenzione alle truffe che avvengono su Internet. Bisogna, infatti, diffidare degli annunci in rete che riportano solo nomi e numero di telefono cellulare e che danno la possibilità di ricevere il cucciolo in luoghi diversi da un’attività commerciale, tipo uscita di un casello autostradale. Un cane per essere definito “di razza” deve avere il pedigree, senza, infatti, è un “meticcio”. La vendita di animali definiti “di razza” senza pedigree è sanzionabile, non è illegale vendere un meticcio, ovvero un cane senza pedigree, è illegale invece vendere un cane senza pedigree affermando che sia un cane di tale razza. Se, ad esempio, compare su Internet un annuncio di vendita di "barboncini senza pedigree" si è passibili di denuncia per truffa.

Costi

Il pedigree costa circa 30,00 euro, non è quindi il costo del documento a fare la differenza di prezzo tra un cucciolo con o senza pedigree. Per avere la certezza della sua autenticità, è possibile verificare presso l’ENCI (Ente Nazionale della Cinofilia) che l’eventuale pedigree rilasciato non sia un falso. 

Ulteriori accorgimenti

Tra gli annunci legali e regolari, si insinuano sempre di più venditori senza scrupoli che importano cuccioli dall’est falsificando documenti, questi spesso sono precocemente strappati alle cure delle loro madri costrette a continue gravidanze, sottoposti a infernali viaggi e imbottiti di farmaci per farli sembrare sani all’acquirente, e rivendendoli come cani di razza, spesso senza pedigree o con pedigree falsi. Proprio per questo motivo, per promuovere e favorire l’affido dei cani ricoverati, la Regione Friuli Venezia Giulia ha messo a disposizione un applicativo denominato “Adotta un amico” per associare tutte le informazioni utili sul cane a una immagine fotografica dell’animale stesso, si tratta di una bella iniziativa da prendere, sicuramente, in considerazione. Per ulteriori informazioni e  visita le seguenti pagine web:

  • Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Igiene Urbana Veterinaria

  • Lav Trieste

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento