menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Patente di guida: le informazioni per richiedere il rinnovo

Tutte le patenti hanno una scadenza temporale che dipende dall'età del titolare e dalla categoria di patente posseduta. Il rinnovo della patente b consiste in una visita per l'accertamento dei requisiti fisici e psichici di idoneità alla guida. Scopriamo quali sono le procedure e i documenti necessari

Una delle scadenze che devono affrontare tutti gli automobilisti riguarda il rinnovo della patente. La legge italiana prevede un rinnovo della patente di guida ogni 10 anni fino al raggiungimento dei 50 anni di età, mentre per chi ha un’età compresa tra i 50 e i 70 anni, il rinnovo va effettuato ogni 5 anni. I guidatori con un’età dai 70 agli 80 anni, invece, dovranno effettuare il rinnovo della patente di guida ogni 3 anni, mentre chi ha superato gli ottanta anni, deve essere ripetuta ogni 2 anni. Ma quali sono i passaggi da effettuare? Ecco una guida che vi aiuterà a facilitare l'operazione.

La scadenza della patente

Per sapere quando effettuare il rinnovo della patente di guida, occorre semplicemente controllare la parte frontale della tessera. Infatti, al punto 4a è indicata la data di rilascio della patente, mentre al punto 4b è indicata la prima scadenza.

Come rinnovare la patente?

Il rinnovo della patente consiste in una visita per l'accertamento dei requisiti fisici e psichici di idoneità alla guida da parte di medici abilitati. Il rinnovo della patente B può essere effettuata dal quarto mese antecedente alla data di scadenza indicata sul documento. Per sapere a chi rivolgersi ci si può recare direttamente presso una scuola guida, oppure una delegazione ACI (Via Valdirivo, 35 - Trieste), alla Motorizzazione Civile (Via Udine, 9 - Trieste) o presso un ufficio ASL (Asugi - Ambulatorio Certificazioni - Via del Farneto, 3) dove sarà un medico a verificare i dati dell’utente e la sua idoneità/non idoneità alla guida in modo da procedere alla trasmissione telematica della comunicazione dei contenuti del certificato medico, della foto e della firma del titolare della patente stessa.

Procedure e documenti

Prima di effettuare la visita medica si devono effettuare due versamenti, il primo di 10,20 euro sul c/c 9001 intestato al Ministero dei Trasporti, e un secondo di 16,00 euro sul c/c 4028 come imposta di bollo. Altri costi riguardano il test ergovisivo di 30,00 euro e quelli per la prestazione:

  • per patente A-B: 32,54 euro;

  • per patente C-D-E: 51,26 euro.

Una volta in possesso dei bollettini del rinnovo patente, che dovranno essere esibiti presso l’ufficio competente, è possibile recarsi presso la struttura sanitaria per effettuare la visita medica. Invece, i documenti necessari sono:

  • patente di guida;

  • carta d’identità o passaporto;

  • tessera sanitaria;

  • due foto formato tessera;

  • ricevuta dei due bollettini;

  • certificazioni per eventuali patologie e occhiali da vista.

Dove rinnovare la patente

Come già accennato, la visita per il rinnovo patente può essere effettuata presso una ASL o direttamente presso la Motorizzazione Civile dove ci si sottoporrà all’esame della vista. Effettuato l’esame con esito positivo, il medico rilascia al conducente la ricevuta dell’avvenuta conferma della validità della patente di guida. Sbrigate tutte le pratiche burocratiche ed effettuati i controlli medici con esito positivo, sarà compito della Motorizzazione Civile inviare al vostro indirizzo di casa la nuova patente. Nell’attesa della spedizione, se la visita medica ha dato esito positivo, viene rilasciato un documento sostitutivo in carta semplice della patente B. Con questo documento, consegnato direttamente dal medico al soggetto che si sottopone alla visita per il rinnovo della patente di guida, si potrà guidare senza incorrere in sanzioni fino al ricevimento postale del duplicato della stessa.

Proroghe per emergenza Covid

Come si legge sul sito della Polizia di Stato, le patenti scadute o in scadenza nel periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 maggio 2020, sono prorogate nella validità, anche ai fini della guida, fino al 31 dicembre 2020.

Le patenti scadute o in scadenza nel periodo compreso tra il 1° giugno 2020 ed il 31 agosto 2020, sono prorogate nella validità, anche ai fini della guida, per sette mesi successivi alla scadenza indicata sulla patente; le patenti scadute o in scadenza nel periodo compreso tra 1° settembre 2020 ed il 31 dicembre 2020 sono prorogate nella validità, anche ai fini della guida, fino al 31 dicembre 2020.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come arredare casa in perfetto stile boho chic

social

Rotolo di spinaci in straza: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento