Lista civica Trieste Cambia: «Università di Trieste, eccellenza in campo internazionale»

Non sempre la cittadinanza è a conoscenza di quanto l'università di Trieste sia protagonista in campo internazionale, grazie all'eccellente qualità dei suoi docenti e ricercatori.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Non sempre la cittadinanza è a conoscenza di quanto l'università di Trieste sia protagonista in campo internazionale, grazie all'eccellente qualità dei suoi docenti e ricercatori. Ritengo pertanto opportuno e doveroso evidenziarne alcuni che, nel corrente anno, si sono particolarmente distinti all'estero per aver ricevuto prestigiosi riconoscimenti e premi da autorevoli enti e/o organismi internazionali.

Il prof. Massimo Bovenzi, ordinario di Medicina del lavoro presso l'ateneo triestino, è stato insignito del Premio William Taylor Award dall' International Advisory Committee on Hand – Arm vibration per i suoi studi scientifici sugli effetti delle vibrazioni meccaniche sull'essere umano. Tale premio è stato conferito nel corso della tredicesima Conferenza Internazionale svoltasi a Pechino dal 13 al 16 ottobre 2015.

Il Prof. Mauro Bussani, ordinario di Diritto Comparato presso lo IUSLIT dell'università di Trieste, a seguito di una selezione su scala mondiale, è stato nominato, dagli Editors – in – Chief della prestigiosa rivista americana “ The American Journal of Comparative Law “, Menbro dell'Executive Editorial Board. Ciò conferma e rafforza ulteriormente il prestigio della cattedra di Diritto Comparato dell'università di Trieste agli occhi della comunità accademica internazionale.

Inoltre, all'ing. Daniele Bosich ­ assegnista di ricerca in “ Sistemi Elettrici per l'Energia “ dell'università di Trieste ­ nel corso di un recente Convegno Annuale Internazionale Aeit svoltosi a Napoli e concernente “ Lo sviluppo sostenibile nel Mediterraneo “, è stato conferito il premio nazionale Volta – Badoni, in seguito alla valutazione della tesi di dottorato dal titolo”Medium Voltage Dc Integrated Powers Systems for Larg All Electric Ships “. Detto premio, destinato ai soci dell'Aiet che siano ingegneri laureati quinquennali e che abbiano svolto una tesi nell'ambito delle applicazioni energetiche dell'elettricità, rappresenta un importante riconoscimento alla carriera universitaria.

Infine, il ricercatore triestino Valentino Tosatti, è uno dei cinque vincitori dei premi che la Issnaf ( Italian Scientists and Scholars of North America Foundation ) ha assegnato a giovani ricercatori italiani che si sono particolarmente distinti. La Issnaf è una importante fondazione noprofit fondata nel 2008 da 4000 giovani uomini e donne di scienza italiani che prestano la loro attività lavorativa nel Nord America, è un ponte tra l'Italia e le università e i centri di ricerca degli Stati Uniti e del Canada. Offre notevoli opportunità ai giovani talenti italiani, promuovendo la cooperazione in ambito scientifico, dal settore aerospaziale all'ingegneria, dalla biologia molecolare alle start up della Silicon Valley.

Con l'occasione, ritengo altresì opportuno evidenziare che, contrariamente a quanto avviene nelle università italiane ove vi è un preoccupante calo di matricole, presso l'università di Trieste si è invece registrato un significativo aumento delle immatricolazioni , oltre il 14% in più rispetto allo scorso anno nelle lauree triennali e ben più 55% nella facoltà di Fisica, nonchè un ragguardevole incremento di iscritti anche presso altre facoltà, soprattutto in quelle di Ingegneria industriale, Ingegneria elettronica ed informatica, Economia e gestione aziendale, Lingue e letterature straniere. 

Attualmente, l'ateneo triestino conta una popolazione studentesca di oltre 20.000 unità di cui una buona parte proveniente dall'estero e da fuori Regione. Ciò è dovuto, principalmente, alla eccellente qualità e notevole quantità dell'offferta formativa dell' università di Trieste ( una sessantina di corsi di laurea di primo e secondo livello e una quarantina tra corsi e scuole di dottorato, nonché master e corsi di perfezionamento ), agli investimenti fatti sui servizi a favore della mobilità internazionale degli studenti e del placetformativo nelle aziende, nonché ad un “ manifesto tasse “ che posiziona Trieste tra i migliori atenei del Nord Italia.

Infine, ad ulteriore conferma del prestigio a livello internazionale che ha sempre avuto l'università di Trieste, anche negli anni passati, voglio rammentare alcuni dei numerosi ed importanti riconoscimenti internazionali che le sono stati conferiti. Nel 2009, in base alla classifica redatta da “Il Sole 24 ore “, l'università di Trieste è risultata per qualità la seconda università italiana. Nel 2010, l'ateneo è primo tra quelli italiani inseriti nella classifica delle migliori università del mondo, stilata dal “ Times Highter Education “; inoltre, si è collocato tra i 500 atenei migliori al mondo, individuati dal prestigioso “ QS World University Ranking 2010 “. Nel 2011 l'università di Trieste è prima tra quelle di popolazione tra i 10.000 e 50.000 iscritti, secondo la classifica pubblicata dalla rivista specializzata “ Campus “. Nel 2012 “ Times Higher Educational “ conferma Trieste tra le primissime università in Italia e prima per citazioni scientifiche a livello nazionale.

Tutto ciò premesso possiamo pertanto affermare, con grande soddisfazione, che Trieste ­ grazie alle sue eccellenze, tra le quali emerge anche la prestigiosa univesità di Trieste ­ non è più soltanto la città del glorioso passato asburgico ma è oggidì diventata città metropolitana, sempre più nota e apprezzata a livello nazionale ed internazionale.

E se mi è consentito, colgo l'opportunità per far presente ai nostri concittadini, talvolta forse ignari, che Trieste in questi ultimi anni ha raggiunto altri ragguardevoli risultati positivi ed importanti primati che hanno contribuito a migliorare ulteriormente lo sviluppo della città ed il benessere dei suoi abitanti. In primis, ritengo di dover evidenziare la notevole crescità nel settore turistico ­ rispetto ad altre città italiane che registrano una tendenza negativa ­ dovuta anche alla creazione della piattaforma on line Discover Trieste , promossa da Comune di Trieste. La città, inoltre, vanta il più alto tasso, a livello europeo, di lavoratori high tech, il primato nazionale delle start up ovvero delle imprese innovative create da giovani triestini, il più alto tenore di vita in ambito nazionale. E ancora, Trieste capitale nazionale del welfare ovvero della spesa sociale, grazie alla particolare attenzione rivolta dall' Amministrazione Comunale alla salute dei suoi cittadini.

Ebbene questa è oggidì la città di Trieste che ­ risvegliatasi da un sonno profondo, da un immobilismo spesso caparbiamente ostile a qualsiasi soluzione innovatrice ­ si presenta ai suoi cittadini e al mondo intero come una città rinata in tutti i suoi molteplici aspetti, una città in cui i triestini non sempre si accorgono di avere il privilegio di vivere.

Edoardo Allegro

Consigliere di Trieste Cambia

Torna su
TriestePrima è in caricamento