Meteo

Nuvolosità variabile e probabili gelate notturne

Sulla regione affluiscono correnti settentrionali molto fredde in quota; lunedì, il rapido avanzamento da ovest verso le Alpi dell'anticiclone, favorirà l'afflusso in quota di masse d'aria più miti e un po' più umide

Sulla regione affluiscono correnti settentrionali molto fredde in quota; lunedì, il rapido avanzamento da ovest verso le Alpi dell'anticiclone, favorirà l'afflusso in quota di masse d'aria più miti e un po' più umide.

Lunedì 22 gennaio
Nella notte possibile ancora vento sostenuto da nord sui monti, specie in quota. In giornata nuvolosità variabile con possibile nevischio o deboli nevicate sulla fascia alpina al confine con l'Austria. Probabili gelate notturne anche in pianura.

Martedì 23 gennaio
Cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le zone, con gelate notturne anche in pianura. Sulla costa probabilmente soffierà Borino al pomeriggio ed in serata.

Mercoledì 24 gennaio
Cielo sereno o poco nuvoloso. Lo zero termico salirà a 2600 m, ma ci sarà inversione termica nei bassi strati.

Giovedì 25 gennaio
Sui monti cielo variabile, con maggiore presenza di sole sulle zone interne, maggiore nuvolosità invece sulle Prealpi. Su pianura e costa da nuvoloso a coperto con probabili deboli piogge in serata, specie sulla fascia orientale. Possibili foschie in pianura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuvolosità variabile e probabili gelate notturne

TriestePrima è in caricamento