Bici elettriche, i vantaggi del mezzo di trasporto che rispetta l'ambiente

Adatte a bambini, giovani, adulti e anziani, tutti possono trovare nella bicicletta elettrica un ideale mezzo di trasporto e un passatempo perfetto per passeggiate, per fare commissioni e dello sport lungo le vie della propria città

Che sia per lavoro o per svago le biciclette elettriche o a pedalata assistita - anche chiamate e-Bike - hanno rivoluzionato il mercato della bici e il nostro modo di intendere la pedalata. Sì perché quella di cui stiamo parlando è una vera e propria rivoluzione, sono veicoli ibridi a pedali mossi sia dalla forza muscolare sia dalla spinta di un motore elettrico che consentono, quindi, gli spostamenti senza troppa fatica. Verso la fine del XIX secolo cominciarono ad apparire le prime bici con motori elettrici, purtroppo a causa delle dimensioni, del peso e della durata delle batterie non ci fu interesse nello sviluppo commerciale, ma la svolta si ebbe intorno al 2010, quando grazie alle ultime tecnologie, furono raggiunti importanti risultati che consentirono il lancio sul mercato.

Biciclette elettriche: 5 modelli per tutte le esigenze

A chi è addatta

Bambini, giovani, adulti e anziani, tutti possono trovare nella bicicletta a pedalata assistita un ideale mezzo di trasporto e un passatempo perfetto per passeggiate, per fare commissioni e dello sport lungo le vie della propria città. Ottima soprattutto per chi non può fare grandi sforzi, non dovendo così rinunciare al piacere del viaggio o di un semplice spostamento all'aria aperta.

Dove può essere utilizzata

 La bici elettrica può essere utilizzata su piste ciclabili e in zone a traffico limitato, non è richiesta una targa e una patente ma per mantenere lo status di un velocipede deve rispettare l’Articolo 50 del codice della strada in cui si stabilisce che il motore elettrico non deve superare i 250 Watt di potenza continua, l’assistenza elettrica deve sempre essere subordinata alla pedalata e si deve disattivare superati i 25 km/h di velocità.

Passione bici, le piste ciclabili a Trieste e dintorni

Perché usare una bici elettrica

Usare un'e-Bike ha molti vantaggi. Le bici elettriche sono una valida alternativa ai mezzi di trasporto tradizionali, prodotti dal costo inferiore ad un ciclomotore e con spese di ricarica della batteria praticamente irrisorie. Inoltre, sul mercato è possibile trovare modelli per tutte le tasche e per tutte le esigenze; biciclette adatte alla città con parafanghi e portapacchi, mountain bike e anche pieghevoli. Perché scegliere, quindi, una bici elettrica? Oltre alle minore fatica, un’e-Bike ti aiuta a risparmiare, visto che non si paga il bollo e l’assicurazione. Inoltre, con le bici elettriche non si paga il pedaggio per le zone a traffico limitato o per il parcheggio. Sono un mezzo adatto a tutti, anche a chi non ha un fisico allenato, grazie all’aiuto del motore elettrico si possono, infatti, affrontare percorsi impegnativi con il minimo sforzo. Non dimentichiamo l’autonomia, le bici elettriche consentono di coprire anche lunghe distanze senza difficoltà, permettendo di percorrere dai 20 ai 100 km con una singola carica della batteria, a seconda del modello acquistato. Con le bici elettriche si risparmia tempo, si evitano le code e non ci sono problemi di parcheggio. Infine, ci si mantiene in forma, ma non si suda grazie alla pedalata assistita che ci aiuta quando ne abbiamo bisogno. Concludiamo con la salvaguardia dell’ambiente, una ebike, infatti, non emette sostanze inquinanti.

Dove acquistare un e-Bike a Trieste

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

  • Tragedia a Sella Nevea: donna 55enne muore dopo un volo di 50 metri, abitava a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento