Rc auto 2020, arriva la polizza famiglia

Dal 16 febbraio 2020 entra in vigore la nuova polizza rc auto famiglia posticipata dal decreto Milleproroghe. La misura prevede la possibilità di estendere la classe di merito più alta ad altri mezzi di proprietà di un nucleo familiare. Scopriamo come funziona

Dal 16 febbraio 2020 entra in vigore la nuova polizza rc auto famiglia posticipata dal decreto Milleproroghe. La misura prevede la possibilità di estendere la classe di merito più alta ad altri mezzi di proprietà di uno stesso nucleo familiare anche in caso di rinnovo dell’assicurazione e per tutte le tipologie di veicolo. Scopriamo nel dettaglio come funziona.

Rc auto famiglia

Grazie alla normativa, a tutti i veicoli utilizzati dai componenti di una stessa famiglia potrà essere applicata la classe di merito più vantaggiosa, sia per quanto rigurda le auto nuove sia in caso di solo rinnovo dell'assicurazione. L'incentivo, inoltre, è previsto non solo per le auto, ma anche per i mezzi a due ruote, moto o scooter, anche in questo caso nuovi o con l’assicurazione da rinnovare. In poche parole, se c’è un veicolo in prima classe, anche gli altri veicoli aggiuntivi saranno assicurati con la stessa classe, potranno quindi trasferire la CU migliore maturata sulle quattro ruote alle due ruote esibendo un certifica di stato della famiglia alla compagnia assicurativa. Un vantaggio per gli italiani che possiedono più di un mezzo, soprattutto dal punto di vista economico, in quanto la spesa per le assicurazioni dei veicoli in famiglia verrà ridotta del 53%.

Come beneficiarne?

Per usufruire della classe di merito più favorevole è necessario che il veicolo da assicurare non abbia registrato incidenti con “responsabilità esclusiva o principale o paritaria” nel corso degli ultimi 5 anni.

Neopatentati e assicurazioni, come funziona?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid 19: 45 nuovi contagi in Fvg, 11 a Trieste

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento