Alcol test: come funziona, i limiti e le sanzioni

Tenere sotto controllo il livello di alcol nel sangue è importante non solo per non incorrere in pesanti sanzioni, ma anche per una questione di sicurezza personale e stradale. Per calcolare questo tasso alcolico viene utilizzato un dispositivo chiamato etilometro, ecco come funziona

Uscire con gli amici a cena è sempre un piacere, ma allo stesso tempo si può avere il timore di bere un bicchiere di troppo e di incontrare sulla via del ritorno una pattuglia che attraverso l'alcol test controlli il nostro livello di alcol nel sangue. Tenere questo livello sotto controllo però, e limitarci, è importante non solo per non incorrere in pesanti sanzioni, ma anche per una questione di sicurezza personale e stradale.

L'etilometro

Per calcolare il tasso alcolico presente nel sangue di una persona, viene utilizzato un dispositivo chiamato etilometro (o alcol test). Questo strumento, infatti, è in grado di determinare la concentrazione di alcool nel sangue attraverso l'aria che espiriamoin base all'altezza, al sesso e naturalmente, alla quantità di alcol ingerita. 

Le tipologie

Esistono due diverse tipologie di alcol test, uno chimico e uno elettronico.

  • Il primo è composto da una fiala che contiene un composto chimico che reagisce a contatto con l'etanolo presente nell'aria che viene espirata, e di un palloncino che cattura l'aria, in modo da poter svolgere il test.

  • L'etilometro elettronico, invece, è costituito da un boccaglio e un display, e per rilevare la presenza di alcool utilizza dei sensori di gas.

Controlli

Le forze dell'ordine, durante i controlli, ripetono il test dell'etilometro in un lasso di tempo non inferiore ai cinque minuti, in modo da verificare l'esattezza del risultato. Prima di mettersi alla guida, poi, è possibile acquistare un alcol test usa e getta, disponibile in molti locali, in modo da poter controllare il proprio tasso alcolico prima di mettersi in auto, per evitare sanzioni o, peggio, incidenti.

I limiti

Il limite massimo per potersi mettere alla guida è di 0,50 g/l (0,00 g/l per i neopatentati). Superata questa soglia, si incorre in sanzioni amministrative e tempistiche diverse di sospensione della patente. Si va da circa 500 euro fino ai 6mila di multa, mentre la patente può essere sospesa dei tre mesi fino a un anno o a due (oltre alla confisca del veicolo se lo stesso appartiene alla persona interessata).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altra impennata in Fvg: 147 positivi e sei morti, i contagiati sono oltre 1100

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Coronavirus, altro balzo in avanti: in Fvg i contagiati ora sono 1223, 13 guariti in più

  • Coronavirus: anche a Trieste arrivano le mascherine, saranno distribuite da lunedì

  • Coronavirus: rallentano i contagi in FVG, oggi 44 in più

Torna su
TriestePrima è in caricamento