Codice della Strada, tolleranza autovelox e limiti di velocità

Il Codice della Strada, per quanto riguarda i limiti di velocità, “tollera” ridottissimi sforamenti alle soglie massime di velocità entro le quali è consentito muoversi. La legge stabilisce una “tolleranza autovelox” del 5%, oltre il quale si è soggetti alle sanzioni per eccesso di velocità

Sappiamo tutti cosa si intende per autovelox, un misuratore di velocità su strada dei veicoli a motore. Per tutti gli automobilisti, il Codice della Strada, per quanto riguarda i limiti di velocità, però, “tollera” ridottissimi sforamenti alle soglie massime di velocità entro le quali è consentito muoversi. La legge stabilisce una “tolleranza autovelox” nell’ordine del 5%, oltre il quale si è soggetti alle sanzioni per eccesso di velocità, e con un limite minimo di 5 km/h. Il 5% in più rispetto al limite di velocità prescritto sulle strade e autostrade nazionali tiene conto dei decimali, e l’approssimazione viene calcolata per eccesso.

Limiti di velocità

I limiti di velocità in vigore in Italia (art. 142-comma 1 del Codice della Strada) sono di:

  • 130 km/h sulle autostrade;

  • 110 km/h sulle strade extraurbane principali;

  • 90 km/h sulle strade extraurbane secondarie e per le strade extraurbane locali;

  • 50 km/h sulle strade urbane e nei centri abitati, con  la possibilità di elevare tale limite fino ad un massimo di 70 km/h per le strade urbane le cui caratteristiche lo consentano.

Sanzioni

Le sanzioni amministrative, pecuniarie ed accessorie per chi supera i limiti di velocità sono diverse:

  • fino a 10 km/h in più rispetto al limite consentito, la sanzione va da un minimo di 41 euro ad un massimo di 168 euro (da 4,67 euro a 224 euro se l’infrazione avviene in orario nottuno);

  • fra 10 km/h e 40 km/h in più, è prevista una sanzione da 168 euro a 674 euro (da 224 euro a 898,67 euro se rilevata nelle ore notturne);

  • fra 40 km/h e 60 km/h in più rispetto al limite, la sanzione prevista va da 527 euro a 2.108 euro, con sospensione della patente da uno a tre mesi (da 702,67 a 2.810,67 euro se l’eccesso di velocità è stato rilevato in orario notturno);

  • oltre 60 km/h in più rispetto al limite, la sanzione va da 821 euro a 3.287 euro, con sospensione della patente da sei a dodici mesi (da 1.094,67 euro a 4.382,67 euro per le ore notturne).

Sanzioni e sospensione della patente, i divieti del Codice della Strada

Punti patente

Inoltre, per i casi più gravi è valida anche la sanzione accessoria della sottrazione dei punti della patente, fino a 5 punti se il superamento del limite di velocità sia stato fra 10 km/h e 40 km/h; fino a 10 punti se la violazione al limite di velocità è compresa fra 40 km/h e 60 km/h; e oltre i 10 punti se il limite di velocità oltrepassato è di più di 60 km/h.

Neopatentati

È importante puntualizzare che le patenti di guida delle categorie A2, A, B1 e B prevedono particolari limitazioni alla velocità massima consentita per i neopatentati (patente conseguita da meno di 3 anni). Nello specifico, i neopatentati non possono superare i 100 km/h sulle autostrade ed i 90 km/h sulle strade extraurbane principali (art. 177 CdS). Le infrazioni comporteranno la sottrazione di punti raddoppiata (art. 126 CdS).

Codice della strada, limiti, regole e auto consentite per i neopatentati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altra impennata in Fvg: 147 positivi e sei morti, i contagiati sono oltre 1100

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Coronavirus, altro balzo in avanti: in Fvg i contagiati ora sono 1223, 13 guariti in più

  • Coronavirus: anche a Trieste arrivano le mascherine, saranno distribuite da lunedì

  • Coronavirus: rallentano i contagi in FVG, oggi 44 in più

Torna su
TriestePrima è in caricamento