Kit di emergenza per auto: gli accessori necessari

Avere un kit di emergenza in auto è sempre consigliabile per la tua sicurezza e per quella dei tuoi cari. In linea di massima, ogni kit dovrebbe avere determinate forniture di base: scopriamole

Avere un kit di emergenza in auto è sempre consigliabile per la tua sicurezza e per quella dei tuoi cari. I kit disponibili in commercio sono davvero tanti, puoi acquistarne dunque uno già assemblato, ma puoi anche crearlo con il fai da te e personalizzarlo per le tue esigenze. In linea di massima, ogni kit dovrebbe avere determinate forniture di base. Oggi vi proponiamo alcuni suggerimenti su come personalizzarlo.

Kit di emergenza

  • Kit di pronto soccorso: è possibile acquistare un kit di pronto soccorso preconfezionato o assemblare il proprio. Ad ogni modo, dovrebbero includere guanti monouso, bende sterili, nastro adesivo medico, salviette antisettiche, aspirina, antistaminici per reazioni allergiche, impacchi freddi istantanei, pinzette, unguento antibiotico, crema all'idrocortisone e gel.

  • Cavi jumper, martinetto e ruota di scorta: un'auto con una gomma a terra o la batteria scarica sono due situazioni che possono avvenire con estrema facilità. Assicurati che la tua auto abbia questi oggetti e che il ricambio sia gonfio.

  • Nastro riflettente o triangoli: in caso di incidente o incagliamento, è necessario disporre dei bagliori lungo la strada, del nastro riflettente o dei triangoli. In questo modo sarà possibile rendere maggiormente visibile il veicolo sulla strada. Inoltre, è importante avere con sé anche dei giubbotti catarifrangenti.

  • Multi-tool: perfetto per qualsiasi kit di emergenza. Dovrebbe avere una pinza, una testa di cacciavite e un coltello da tasca. Può essere utilizzato per risolvere piccoli problemi meccanici, tagliare una cintura di sicurezza o rompere un finestrino.

  • Sacchetti per la spazzatura: tenere alcuni sacchetti ripiegati nel kit potrebbe essere utile, in modo che possano essere utilizzati come poncho per la pioggia, per coprire una finestra rotta o come copertura di emergenza per qualcuno che è ferito e deve riscaldarsi.

  • Acqua in bottiglia: si consiglia di avere almeno un litro di acqua. Puoi usare l'acqua per rimanere idratato, per un veicolo surriscaldato o per pulire una ferita.

  • Farmaci e attrezzature sanitarie: se si dispone di una condizione sanitaria che richiede farmaci specifici e che non sono sensibili alle temperature, potete creare una piccola scorta per il kit di emergenza. Per condizioni come l'asma o il diabete, considerate di tenere nel kit anche un glucometro di riserva e un inalatore.

  • Fotocamera usa e getta: una fotocamera monouso sarà utile per documentare un incidente se il telefono è rotto o non funziona.

  • Numeri di emergenza: ammettiamolo, è particolarmente difficile ricordare se sei in una situazione di emergenza, quindi, per sicurezza, tieni un elenco selezionato di persone e dei numeri che chiameresti in caso di bisogno.

  • Alimenti energetici: barrette proteiche, un sacchetto di noci, frutta disidratata sono tutti alimenti che non solo si mantengono bene per lunghi periodi di tempo e nella maggior parte dei climi, ma ti forniranno anche l'energia in attesa dei soccorsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente tra due scooter in viale D'Annunzio: un motociclista grave, l'altro in fuga

  • Torna dall’osmiza dopo il coprifuoco, l’auto va fuori strada e si ribalta

  • Incidente con fuga in viale d'Annunzio: presi i "pirati della strada"

  • Brutto investimento in via Giulia, pedone grave a Cattinara

  • Rissa tra giovani davanti ad un bar in pieno centro, fermati quattro minorenni

  • "Suo marito ha ucciso dei bambini, ci dia 30mila euro e non lo arrestiamo": finti poliziotti truffano anziana

Torna su
TriestePrima è in caricamento