rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024

Notizie dalla zona di Barcola Gretta

Invia la tua segnalazione
Questionario su Barcola: metà intervistati insoddisfatti delle strutture balneari
Dopo la mareggiata

Questionario su Barcola: metà intervistati insoddisfatti delle strutture balneari

I risultati del questionario aperto alla cittadinanza sono stati consegnati ai progettisti di Metroarea, il team di architetti incaricato di redigere lo studio di fattibilità della nuova linea di costa barcolana dopo la mareggiata. Un intervistato su tre è favorevole all'ampliamento della superficie di spiaggia di sassi o ciottoli e sulla possibilità di avere dei moli e delle strutture verso il mare

Tuffo con la sciarpa neroverde al collo: "Spero che il Pordenone rinasca"
A Barcola

Tuffo con la sciarpa neroverde al collo: "Spero che il Pordenone rinasca"

Nonostante la situazione in riva al Noncello non sia delle migliori, il tifoso dei ramarri Franz Rizzi non ha voluto mancare il tradizionale appuntamento che lo vede protagonista del tuffo barcolano del primo dell'anno. "La speranza è che la mia squadra del cuore possa rinascere e nuovamente farmi ancora sognare"

Miramare non si ferma più, acquisite le serre ex Sgaravatti
La compravendita

Miramare non si ferma più, acquisite le serre ex Sgaravatti

L'annuncio è stato dato oggi dai vertici del castello. La firma davanti al notaio avvenuta venerdì scorso. Comprati quattromila metri quadrati di terreni. Contessa: "Continuità paesaggistica e ulteriore ampliamento del parco"

Non è una scuola per bimbi italiani, a Barcola rispunta il caso
Il caso

Non è una scuola per bimbi italiani, a Barcola rispunta il caso

Diverse famiglie si sono organizzate e sono tornate alla carica con l'amministrazione comunale per riuscire ad ottenere la possibilità di iscrivere i propri bimbi ad una sezione di lingua italiana. Ai microfoni di Telequattro risponde l'assessore De Blasio: "E' stata cercata una soluzione, ma non è stata trovata". Le mamme: "Noi pensiamo che i numeri ci siano"

Risposte aperte e camper nei rioni: il questionario del Comune per Barcola
La piattaforma

Risposte aperte e camper nei rioni: il questionario del Comune per Barcola

E' stata presentata nella mattinata di oggi 1 dicembre la piattaforma partecipativa preparata dai tecnici del Comune con l'obiettivo di coinvolgere la cittadinanza nel progetto di riqualificazione del lungomare, dopo le recenti mareggiate. L'assessore all'Urbanistica, Michele Babuder: "Strumenti come questo sono fondamentali, utile strumento di programmazione anche per gli interventi di breve periodo". Il camper nei rioni dal 2 al 20 dicembre

Il Parco del Mare diventa "Nautaverso": svelato il progetto del maxi acquario virtuale
La presentazione

Il Parco del Mare diventa "Nautaverso": svelato il progetto del maxi acquario virtuale

Sarà il primo digital experience center in Italia e avrà un costo di 32 milioni e 500mila euro, di cui la maggior parte da fondi della Camera di Commercio. Secondo le prime stime, divulgate nell'incontro, sarà in grado di attrarre dai 250mila ai 300mila visitatori l’anno. Intorno sorgerà un grande parco sul mare nella zona dismessa di Porto Lido, già in via di demolizione. I dettagli sono stati presentati oggi in una presentazione al Centro Congressi

Il futuro di Barcola è ancora una bozza, ma "è il momento di intervenire"
L'idea progettuale

Il futuro di Barcola è ancora una bozza, ma "è il momento di intervenire"

Il lavoro è stato commissionato allo studio MetroArea che ha presentato le idee che potrebbero venir sviluppate nei prossimi anni. "Non un centimetro di costa gratuita verrà toccato, ma ci saranno anche nuovi spazi privati". Nuove barriere a mare, parcheggi, sette otto baie protette, ma anche l'idea per nuove fermate di collegamenti marittimi. Scoccimarro: "Non è un sogno, uscire dalla dimensione delle idee ed entrare nella realtà"

Perché ci si tatua? Moda, espressione o momento spirituale? Le risposte dei partecipanti al Tattoo Expo
Barcola - Gretta

Perché ci si tatua? Moda, espressione o momento spirituale? Le risposte dei partecipanti al Tattoo Expo

"Una persona si rivolge al tatuatore per tradurre in segni grafici i suoi sogni, le sue paure, le protezioni di cui ha bisogno, i suoi momenti tristi o più belli. Il tatuatore ha una grossa responsabilità, deve spiegare cos'è il tatuaggio. Quando non sai trasmettere tutto questo ecco che fai il tatuaggio per moda o per mercimonio." Queste le parole di Franco Cecconi, storico tatuatore italiano presente con il suo stand al Tatto Expo che si sta svolgendo al Trieste Convention Center questo weekend (11-12 novembre). "Il tatuaggio fondamentalmente è comunicazione", spiega Cecconi. Come ogni linguaggio assume poi forme e significati diversi da persona a persona. La maggiore profondità di un tatuaggio sta nella sua durabilità, dato che resterà impresso sulla nostra pelle per sempre come simbolo di trasformazione e memoria. "Nel momento in cui il tatuaggio non è solo un rituale modaiolo, ma è frutto dalla comunione tra cliente e tatuatore, nasce qualcosa che ti appartiene in maniera assoluta" sottolinea ancora Cecconi.

Nuove tecnologie e Scienze della Vita: cosa sappiamo e cosa aspettarsi in futuro
Barcola - Gretta

Nuove tecnologie e Scienze della Vita: cosa sappiamo e cosa aspettarsi in futuro

L'intelligenza artificiale e le nuove tecnologie si stanno facendo spazio anche nel campo delle Scienze della Vita. E' stato questo il tema del panel che si è svolto ieri nell'ambito dell'evento "Promuovere l'innovazione nelle Scienze della Vita - Friuli Venezia Giulia, The place to be". Tra i relatori anche Gianluca Polegri, direttore Digital Channels di Engineering dove ricerca soprattutto le possibilità che può offrire il metaverso. A lui abbiamo posto alcune domane sulle ultime novità riguardo all'integrazione dell'intelligenza artificiale in ambito sanitario, ai benefici che questa può portare ai cittadini e ai vantaggi del metaverso

Barcola ferita e spazzata via dal libeccio, cronaca di un San Giusto da dimenticare
Furia e devastazione

Barcola ferita e spazzata via dal libeccio, cronaca di un San Giusto da dimenticare

La nottata tra il 2 e il 3 novembre non aveva rilevato grandi criticità, ma dalla tarda mattinata il lungomare triestino è stato interessato da un evento di proporzioni devastanti. Spinto dal libeccio, il mare ha allagato la pineta, distrutto aree gioco, locali e stabilimenti balneari. La conta dei danni è altissima: "Milioni di euro" così Michele Babuder. Il racconto di un altro 3 novembre, come sempre accade in questa città, che finirà nella storia triestina

Sticco devastato dal maltempo, i gestori: "Non sappiamo se ci sarà un futuro"
Dopo il maltempo

Sticco devastato dal maltempo, i gestori: "Non sappiamo se ci sarà un futuro"

A parlare è Francesco Minucci, gestore dello stabilimento distrutto dalle gravi condizioni di maltempo che si sono abbattute su tutto il golfo di Trieste nella giornata di ieri 27 ottobre. "Non si salva niente, bisogna accelerare sul progetto delle barriere frangiflutti, a rischiare non sono solo le strutture, ma anche le vite umane"

Secondo caso di Dengue, a Grignano scatta la disinfestazione
Oggi pomeriggio

Secondo caso di Dengue, a Grignano scatta la disinfestazione

L'ordinanza è stata firmata dal sindaco Roberto Dipiazza dopo l'accertamento, da parte dell'azienda sanitaria, del secondo caso dopo quello registrato la scorsa settimana nel rione di San Giacomo. Divieti di transito in tutta la zona. Disinfestazione a partire dalle 18 di oggi 23 ottobre

TriestePrima è in caricamento