Lo spettacolo "Parole all'amo" al Teatro Silvio Pellico domenica 25 novembre

La Compagnia Teatrobandus -F.I.T.A. presenta "Parole all'amo", uno spettacolo di Giustina Testa con la regia di Julian Sgherla

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

La rassegna teatrale rivolta ad un pubblico di giovani e giovanissimi promossa ed organizzata dal Comitato Provinciale di Trieste-Gorizia F.I.T.A. ritorna per il secondo anno consecutivo al Teatro Silvio Pellico (via Ananian 5 – Trieste) con il terzo spettacolo in cartellone. Domenica 25 novembre alle ore 11:15 La Compagnia TEATROBANDUS – F.I.T.A. (Trieste) presenta PAROLE ALL’AMO, di Giustina Testa, regia di Julian Sgherla. La A è una lettera elegante, è la prima delle vocali.“A me, a te”...è una lettera simpatica, che serve molto, soprattutto per farsi capire: la B è sempre la seconda: è importante, certo, ma ha qualche complesso. A volte soffre di non esser la prima; non capisce di essere importantissima. Infatti, scusate, non potrebbe esistere nessun primo posto, se non ci fosse il secondo… La I se ne sta lì, sempre un po’ isolata. È così alta e slanciata! Se la vedi da lontano può sembrare il numero. E invece è un articolo plurale! I libri, I compagni, I compiti...no, questi sarebbe meglio fossero sempre al singolare… Parole all’amo è uno spettacolo teatrale sull’alfabeto. Pescando le parole e utilizzandole con fantasia e creatività si creano nuove storie e nuovi mondi (Età consigliata 5 -10 anni). Con Riccardo Beltrame e Giustina Testa. Durata: 45 minuti. Il costo del biglietto è unico ed è stato fissato a € 5,00. Apertura della cassa un’ora prima dello spettacolo.

Torna su
TriestePrima è in caricamento