Venerdì, 22 Ottobre 2021
ASUITs Informa

Conferenza dei Servizi

Si è svolto ieri l'incontro con le associazioni di volontariato

Si è svolta questo pomeriggio presso l’aula A del Centro di Formazione Aziendale la Conferenza dei Servizi, incontro che ha visto una ampia partecipazione delle associazioni di volontariato.

In apertura il Direttore Generale di ASUITs dott. Adriano Marcolongo ha ringraziato i rappresentanti delle associazioni presenti e ha ricordato il ruolo rilevante della Conferenza dei Servizi nella relazione tra le Organizzazioni, con i cittadini e con i loro rappresentanti sul territorio. La Conferenza dei Servizi viene convocata non solo perché è un obbligo di legge, ma nella sua piena funzione, cioè quella di rappresentare le istanze delle associazioni e la visione e la programmazione della Direzione Generale, nell’ottica del dialogo e del confronto.

Marcolongo ha illustrato l’organizzazione aziendale e il nuovo organigramma conseguente all’adozione del nuovo Atto Aziendale, spiegando che la scelta fatta con la legge di riforma del SSR n. 17/2014 ha fatto confluire le due storiche Aziende, ospedaliera e territoriale, sotto un’unica regia con lo scopo principale di integrare l’assistenza e offrire continuità assistenziale, sanitaria e socio-assistenziale.

La nuova azienda integrata ASUITs comprende 4.400 dipendenti e oltre 1.800 persone appartenenti a cooperative sociali, convenzioni e appalti e coinvolge un totale di circa 6.000 persone; ciò comporta la necessità di occuparsi dell’assistenza, ma anche del buon funzionamento complessivo di una organizzazione complessa. L’organigramma della Direzione è stato semplificato e comprende la Direzione Generale, Amministrativa, Sanitaria e la Direzione dei Servizi Sociosanitari, funzione strutturale di tutte le aziende della regione, che rivestte tutta la dimensione non solo dei servizi, ma anche della relazione tra persone.

Nel nuovo Atto aziendale si dichiara che l’Azienda ha come scopo lo svolgimento unitario e coordinato delle funzioni di assistenza, didattica e ricerca, in modo da garantire la prevenzione e la promozione della salute delle persone e della comunità; l’evoluzione delle conoscenze scientifiche e l’innovazione tecnologica in ambito preventivo, clinico, organizzativo e didattico; la formazione dei professionisti della sanità e la didattica nei corsi di laurea magistrale in medicina e chirurgia e in odontoiatria e protesi dentaria, nei corsi di laurea triennali di area sanitaria, scuole di specializzazione, master di primo e di secondo livello, corsi di perfezionamento.

Inoltre l’azienda ha come mission qualificante il favorire la partecipazione dei cittadini nella valutazione, rendere conto delle azioni e delle scelte fatte in prima persona e promuovere reti collaborative che si intersechino nella società civile; avere sistemi di comunicazione che facilitano la circolazione, la diffusione e la condivisione delle informazioni attraverso tutti i canali di comunicazione aziendali.

ASUITs chiede al proprio personale di essere disponibile a di dare informazioni, riconoscere il diritto, la dignità e l’autonomia di ciascuno nel garantire le scelte individuali, sostenere le persone e i professionisti anche attraverso la formazione sui temi dell’etica, bioetica e diritti, per rispettare l’individuo in base a principi di uguaglianza e imparzialità ed evitare le forme di contenzione, assicurare continuità assistenziale, mettere in comune le informazioni, coltivare la formazione, valutare le proprie attività, avere una responsabilità sociale seguendo la persona dalla prevenzione fino alla presa in carico a domicilio dopo le dimissioni ospedaliere.

L’ing. Elena Clio Pavan ha relazionato sullo stato dei lavori della riqualificazione del comprensorio ospedaliero di Cattinara dal suo inizio negli anni 2000 fino ad oggi, momento in cui si è conclusa la fase di predisposizione del cantiere e dal 21 dicembre inizierà la demolizione dei piani 11, 12, 13, 14 e 15 della Torre Medica dell’Ospedale di Cattinara. La durata presunta del cantiere è di 6 anni, l’impresa interverrà con scavi rilevanti e la ristrutturazione di parti rilevanti dell’ospedale, 5 piani alla volta.

Il Direttore dei Servizi Sociosanitari dott. Flavio Paoletti ha illustrato il rapporto con le associazioni di volontariato rispetto all’erogazione dei contributi economici dedicati.

Il nuovo regolamento sui rapporti con le associazioni di volontariato e promozione sociale prevede l’erogazione di contributi finalizzati ad Associazioni di volontariato attraverso apposito bando annuale; convenzioni previo avviso con ADV e APS, con eventuale previsione di importi a titolo di rimborso; convenzioni su proposta da parte di ADV o APS, a titolo completamente gratuito o di rimborso, previ pubblicazione di idonea comunicazione alle altre ADV e APS. È stato poi proiettato un video illustrativo del servizio di video interpretariato in lingua dei segni, segno tangibile del welfare partecipativo.

Il dott. Sandro Centonze, Direttore della SC Programmazione e Controllo, ha presentato i risultati dell’analisi “Esperienza”: come il cittadino percepisce l’ospedale, gli operatori e le condizioni all’interno dell’ospedale. Si tratta di una indagine a campione da cui emerge che le principali condizioni di ospedalizzazione dei residenti a Trieste è per patologie polmonari e a carico dell’apparato cardiocircolatorio e per problematiche inerenti interventi chirurgici.

L’impegno che ASUITs sta assumendo è un nuovo modello di cura basato sulla cultura della medicina di iniziativa, che significa andare a lavorare a patire dalla prevenzione primaria fino alle cure di fine vita in maniera appropriata, offrendo le cure necessarie.

La maggior parte degli intervistati era stato ricoverato a seguito di problemi di salute legati ad una malattia cronica. ASUITs ha la più alta percentuale di ricoveri ripetuti; il 45% delle persone accedono tramite il Pronto Soccorso e il 12% ha atteso più di otto ore per un posto letto. Quasi il 95% dichiara di aver ricevuto informazioni chiare ed esaustive durante il ricovero, indicando un ottimo livello di comunicazione. Il 95% considera buona o ottima l’assistenza ricevuta.

La dott.ssa Sara Sanson, responsabile del Servizio di Comunicazione, Relazioni Esterne Aziendali e Ufficio Stampa ha sottolineato l’importanza di offrire al cittadino dei punti di riferimento chiari a cui rivolgersi per ottenere informazioni chiare sull’accesso ai Servizi. Ha illustrato la procedura unificata su reclami e segnalazioni, che offre una risposta unica e uniforme attraverso tutte le sedi e i canali di informazione aziendale, grazie alla riorganizzazione del Servizio. Ha poi illustrato i canali di comunicazione aziendali: il numero verde Sanità 800991170, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13 è il primo orientamento per tutti i servizi di Asuits, sia per la parte ospedaliera che territoriale e riceve circa 1.500 contatti al mese. L’Ufficio Stampa ha il compito di informare attraverso la collaborazione con i media locali e i canali di informazione aziendali: l’inserto “Sanità a Trieste” de Il Piccolo, che da febbraio 2018 uscirà ogni terzo venerdì del mese; Star Bene in TV, in onda il venerdì su Telequattro dalle 19 alle 19.20; i canali social @AsuiTrieste su Twitter, Facebook e Youtube, il banner sul sito TriestePrima che raccoglie tutti i comunicati stampa e infine il blog su Il Piccolo online “una mela al giorno”. Ogni informazione è pubblicata sul sito internet aziendale, attualmente oggetto di revisione per unire le informazioni relative ai bisogni delle persone (territorio) e l’offerta dei servizi (ospedale). Sul sito internet è presente anche una sezione dedicata alla trasparenza, dove sono liberamente consultabili i documenti aziendali ed è possibile ottenere tutte le informazioni relative all’accesso civico.

La dott.ssa Cinzia Spagno, Direttore della SC Informatica e Telecomunicazioni, ha illustrato i servizi online disponibili accedendo al sito internet di ASUITs, attraverso i quali è possibile effettuare prenotazioni, ritiro referti online, pagamenti (da oggi attraverso la piattaforma PagoPA), scaricare la app SolariQ per facilitare la fila al CUP e la consultazione delle attese al Pronto Soccorso. Inoltre a breve sarà attivo SESAMO, il fascicolo sanitario elettronico, all’interno del quale si potranno anche scaricare i referti.

L’ultima parte dell’incontro è stata dedicata alle domande e alle richieste delle associazioni, con numerosi interventi che si sono rivelati molto utili al confronto, con proposte utili al miglioramento dell’assistenza dei cittadini, in particolare quelli più svantaggiati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conferenza dei Servizi

TriestePrima è in caricamento