Il trattamento dell'ernia discale lombare: passato, presente, futuro

Un corso di aggiornamento organizzato dalla Struttura Complessa di Neurochirurgia ASUITs

Oggi si è tenuto presso l'aula magna dell'ospedale di Cattinara un corso di aggiornamento dal titolo: il trattamento dell'ernia discale lombare: passato, presente e futuro. Il corso è stato organizzato dalla Struttura Complessa di Neurochirurgia ASUITs ed ha visto la partecipazione di oltre 100 medici.

I relatori (radiologi, fisiatri, neurochirurghi, medici di medicina generale e terapisti del dolore) hanno fatto il punto della situazione sulla clinica, la diagnostica radiologica ed il trattamento chirurgico e non di tale patologia.

Ampio spazio è stato dato alla discussione generale ed alla presentazione di casi clinici.

Di particolare importanza in quanto particolarmente innovative sono state le relazioni dell'anestesista dott.ssa Piller sulla possibilità che oggi abbiamo di operare un paziente con ernia discale in anestesia locale per una più rapida ripresa e con minori effetti collaterali. Per quanto riguarda le novità chirurgiche, invece, è stata la presentazione del dott. Tacconi, Direttore della Struttura Complessa di Neurochirurgia, che ha mostrato l'esperienza della nostra neurochirurgia sul trattamento delle ernie discali in endoscopia: ad oggi sono stati operati presso Cattinara più di 70 pazienti in endoscopia con ottimi risultati. I pazienti operati in questa maniera hanno una degenza minore, un dolore postoperatorio trascurabile e molto importante nella nostra società, la possibilità di ritornare ad una vita attiva con tempi anche del 70% minori che con la terapia chirurgica classica. Il dott. Tacconi ha inoltre aggiunto che in Italia sono molto pochi i centri che eseguono, con esperienza acquisita, tale intervento e che la nostra struttura è stata riconosciuta come centro di riferimento per il nordest per il training di altri neurochirurghi. L' endoscopia per la chirurgia spinale è solo all'inizio e sviluppi futuri porteranno, secondo il dott. Tacconi, alla possibilità di estendere tale metodica anche ad altre patologie spinali molto frequenti quali le stenosi lombari e casi di stabilizzazione lombare, dove le viti, placche e cage potranno essere messe con tecnica mininvasiva endoscopica. Ci sono centri in America dove questi tipi di intervento vengono già eseguiti come Day Surgery.

Tale iniziativa è stata gradita dai medici di medicina generale per le informazioni che sono state date da utilizzare nella loro pratica quotidiana.

Allegati

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento