Maggio dei libri 2019, nuova edizione: “Lettori in fiore. Se voglio divertirmi leggo”

Per il quarto anno consecutivo centinaia di bambini e bambine, ragazzi e ragazze si daranno appuntamento in un parco cittadino per condividere la loro passione per la lettura.

Per il quarto anno consecutivo centinaia di bambini e bambine, ragazzi e ragazze si daranno appuntamento in un parco cittadino per condividere la loro passione per la lettura. L'organizzazione è a cura di: I. C. Dante Alighieri, Comune di Trieste (Servizio Musei e Biblioteche e Servizio Educazione), Cooperativa La Collina, ASUITS, Nati per Leggere, Associazione Linea Azzurra e Radiofragola. Quest'anno si è voluto anche dare un'impronta ecologica alla manifestazione grazie alla collaborazione con AcegasApsAmga per la raccolta differenziata dei rifiuti.

L'edizione 2019, con il titolo LETTORI IN FIORE. Se voglio divertirmi leggo, si svolgerà nella giornata di mercoledì 29 maggio, presso il Parco di San Giovanni nella zona tra il roseto, il bar Il posto delle fragole e il padiglione M.

La manifestazione ha lo scopo di far incontrare gli alunni e le alunne di diverse scuole della città che già si impegnano sul tema della diffusione della lettura. La mattinata (ore 9- 13) è dedicata, solo su iscrizione, alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, mentre nel pomeriggio (ore 16-18) ci saranno le attività per i bambini della fascia d'età 0-6 anni, a cura di Nati per Leggere, e i laboratori per i ragazzi dei ricreatori (organizzazione a cura dei Servizi educativi del Comune). Ai partecipanti viene chiesto di preparare un laboratorio attorno al tema dei libri, della lettura, del raccontare storie, anche inventate per l'occasione, da proporre agli studenti di altre scuole. I partecipanti verranno accolti all'ingresso del padiglione M, in via De Pastrovich 1, dove sarà attivo un punto informativo sulle biblioteche del Sistema Bibliotecario Giuliano e della rete della Biblioteca Diffusa, nonché sul Patto di Trieste per la Lettura. Verranno organizzate dimostrazioni pratiche sull'utilizzo del catalogo Biblioest e fornite informazioni sulle modalità di accesso alle biblioteche e sulle attività promosse. 

Nel corso della mattinata gli studenti iscritti, più di 600, potranno visitare la mostra del museo Oltre il Giardino guidati dai ragazzi del liceo Galileo Galilei (che si occuperanno anche della logistica e della comunicazione), e le mostre presentate dalle classi della scuola secondaria di primo grado Dante Alighieri: Un ponte di libri, dedicata alla figura di Jella Lepman e in ricordo della prima mostra di libri per bambini che si tenne a Monaco nel 1946, o ancora la mostra Senza Parole, dove verranno presentate le attività svolte attorno ai Silent book, libri di sole immagini.

Saranno 12 i laboratori proposti da alunni e alunne delle diverse scuole. Da Monfalcone a cura dell'I.S.I.S. Sandro Pertini e di Damatrà onlus arriverà la Tribù che legge, un'attività di lettura in 8 piccole tende dedicata ai più piccoli della scuola primaria. Due sono i laboratori a cura della scuola secondaria di primo grado Dante Alighieri: Tana liberi tutti, davanti al padiglione M, è un'attività che ha preso ispirazione dalla storica scritta antistante “La libertà è terapeutica”; Fatti notevoli di quando ero piccolo invece prende lo spunto dal libro Non ero iperattivo, ero svizzero a cura di Manuel Rossello e ci fa scoprire quanto possono essere profondi, e al contempo esilaranti, i ricordi d'infanzia degli adolescenti. Anche la scuola Rismondo presenterà due attività, una interdisciplinare tra Lettere e inglese riguarderà Alice in Wonderland, e l'altra, per la quale saranno allestiti totem e libri in 3D, farà incontrare Svevo e Calvino e avrà infatti il titolo Zeno ovvero le stagioni in città. La scuola Stuparich, con l'attività Prendiamoci per mano, si dedicherà all'approfondimento del tema dei diritti, ricordando quanto letto nella storia di Malala o nel francese Cecile, il futuro è per tutti, di Marie-Aude Murail, scrittrice molto amata da adolescenti e adulti.

Due attività saranno invece legate ai temi proposti dal CEPELL a livello nazionale, si tratta de Il Sistema Periodico di Primo Levi, attività inter-disciplinare tra Lettere e Chimica, che approfondirà la tavola degli elementi e i racconti del libro di Levi (a cura del Liceo Galileo Galilei), e di Giocando con Leonardo (a cura della Divisione Julia) che presenterà una mostra fotografica, ricorderà la vita e le opere del maestro e coinvolgerà i partecipanti nella costruzione di alcuni manufatti ispirati alle famose macchine. Il più grande incoraggiamento va ai più piccoli della manifestazione: il gruppo lettura delle classi seconde della scuola Sauro che presenterà un'attività di lettura e collage basata sulla storia de Il piccolo principe; un altro gruppo lettura, i Giovani lettori dell'I.T.S. Deledda-Fabiani, proporrà invece l'attività A caccia di libri, con giochi di improvvisazione e indovinelli sui libri più noti.

Alcune classi II delle scuole secondarie di primo grado dalle 10.30 in poi saranno impegnate nell'attesissima finale del Bibliopalio, organizzato dalla Biblioteca Stelio Mattioni e giunto già all'ottava edizione. Attorno alla lettura troviamo anche il racconto orale e le riscritture, in particolare quando si tratta di fiabe, proprio a questo tema sarà dedicata l'attività proposta dalla scuola Caprin, dal titolo Parole in valigia, nella quale si potranno ascoltare fiabe scritte dai ragazzi e si potranno inventare storie. Non mancherà infine anche un laboratorio con ago e filo per costruire in loco un piccolo libro, si tratta dell'attività Dal foglio al libro proposta dalla scuola Corsi. Sarà possibile seguire la manifestazione in diretta sui social del Comune di Trieste, e sulle frequenze e il sito di Radiofragola, anche la documentazione dell'evento, foto, video e interviste sono affidate agli studenti del Liceo Galilei.

Nel pomeriggio, Nati per Leggere organizza dalle 16.00 alle 18.00, al Posto delle fragole (Via De Pastrovich 4), due incontri in contemporanea dedicati alla promozione della lettura in età prescolare. Nel primo verranno offerte letture di qualità e consigli alle famiglie con bambini da 1 a 6 anni e nel secondo, rivolto a genitori in attesa e neo genitori con bebè da 0 a 12 mesi, si terrà una conversazione sui benefici della lettura fin dal primo anno di vita. Se il tempo lo consentirà gli incontri si svolgeranno all'aperto, in caso di maltempo negli spazi interni.

I Ricreatori comunali parteciperanno all’iniziativa dalle 16 alle 18 con laboratori e giochi diretti a bambini e bambine, ragazzi e ragazze iscritti dai 6 ai 18, che si metteranno in gioco in un pomeriggio di festa che ruoterà attorno ai libri. I ricreatori parteciperanno con le tipologie di attività che li caratterizzano. I bambini si cimenteranno in esperienze creative manuali, creando segnalibri personalizzati o dei piccoli libri muti utilizzando anche tecniche di stampa con matrice di gomma crepla e la tecnica del pochoir; potranno ascoltare una storia che parla di un albero e creare, con materiali naturali e biodegradabili, mangiatoie per gli uccellini. Avranno poi l'opportunità di immergersi nell'esperienza dell'equilibrio fisico, percependolo, osservandolo, raccontandolo e illustrandolo con la creazione di un libro. E, nel contesto del profumato roseto, cercheranno di capire come fare ad incontrare i protagonisti delle più famose storie, con qualche indizio, un po' di teatro e una foto ricordo. Con il filo rosso che contraddistingue il Ricreatorio, ossia il gioco, si condividerà l'importanza del libro e della lettura come mediatori di espressività soggettive e di gruppo.

In caso di pioggia si svolgeranno regolarmente le attività del pomeriggio, mentre quelle della mattina verranno suddivise tra le diverse scuole e biblioteche partecipanti.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento