Giovedì, 17 Giugno 2021
ASUITs Informa

PERCORSO SALUTE

Camminare insieme contro diabete, sovrappeso, obesità (dai 18 ai 65 anni) Dal 3 al 24 ottobre – Villaggio del Pescatore

Gli effetti dell’attività fisica sulla salute possono tradursi in un aumento dell’attesa di vita, miglioramento della capacità respiratoria e muscolare, maggior controllo del peso corporeo, miglioramento dello stato di salute delle ossa, riduzione di malattie coronariche, ipertensione, infarti, diabete, sindrome metabolica, cancro al colon e al seno, e riduzione della depressione.

L’ASUITS, attraverso la SSD di Riabilitazione Distretto 1 ha avviato nell'anno 2016 "Percorso Salute", un progetto sperimentale di promozione alla salute attraverso l’attività fisica presso il Villaggio del Pescatore, piccolo centro in Provincia di Trieste. Il progetto è pubblicato nel catalogo aziendale per i Progetti e gli Interventi di Welfare Locale Partecipativo ASUITS ed è nato all'interno del Progetto “Solidarietà” (Piani di Zona 2013-2016), come iniziativa sperimentale di Promozione alla Salute e in riferimento alle Linee Guida OMS 2016-2020: attività fisica essenziale per la salute ed è stato in seguito arricchito, integrato e modificato.

L'attività, proposta dalla Struttura Semplice Dipartimentale di Riabilitazione del Distretto n°1, è stata realizzata in collaborazione con il Centro Diabetologico del Distretto e sono state successivamente coinvolte le microaree di Gretta e Villa Carsia, la Comunità Famiglia Onlus “La Fonte”, la Nuova Associazione diabetici Trieste, il Gruppo Volontari Duino-Aurisina-S. Croce, l'AISM e l'associazione Volop.

Il progetto è rivolto a persone residenti in Distretto 1, con età dai 18 ai 65 anni con diabete mellito non scompensato o a rischio diabete e/o in sovrappeso e/o obesità (in presenza o meno di disabilità), con l’obiettivo di promuovere la salute attraverso la cultura del movimento, secondo le abilità di ciascuno.

I Medici di Medicina Generale o i medici di Distretto possono inviare le persone con tali caratteristiche alla S.S.D. Riabilitazione D1 mediante impegnativa con richiesta di “Valutazione fisioterapica per inserimento nel progetto “Percorso Salute””. L'appuntamento per la valutazione fisioterapica viene fornito attraverso agenda interna telefonando alla S.S.D. Riabilitazione Distretto 1 al numero 040-3997877.

Il progetto prevede di:

  • Individuare e selezionare un gruppo di persone adulte (tra 18 e 65 anni di età), residenti nel territorio di competenza del Distretto n.1 di ASUITS, con diabete mellito non scompensato o a rischio diabete e/o in sovrappeso e/o obesità (in presenza o meno di disabilità) con abilità motorie compatibili con l'attività proposta;
  • Contattare le persone individuate e proporre loro di partecipare al progetto.
  • Effettuare una valutazione individuale per ogni partecipante utilizzando una scheda di valutazione appositamente definita;
  • Consegnare una brochure informativa codificata anche tramite i simboli della comunicazione aumentativa alternativa per garantire ai partecipanti una maggior fruibilità dell'attività che andrà a svolgersi;
  • Organizzare 4 incontri di gruppo presso il Villaggio del Pescatore, con la presenza di 2 fisioterapisti dell' ASUITS   per un numero massimo di 10 partecipanti per gruppo.

Durante gli incontri di gruppo:

  • effettuare una valutazione iniziale di parametri quali pressione sanguigna, battiti, ossigeno ed eventuale glicemia;
  • effettuare un'attività di cammino su terreno pianeggiante (percorso: 1,6 km / 30' circa) all'aria aperta su terreno pianeggiante, lungo un percorso di 1,6 km, effettuando una pausa a metà percorso dedicata a rilevazione dello sforzo  e del valore di ossigeno, a esercizi di gruppo ed educazione sanitaria;
  • effettuare, a metà percorso, esercizi di gruppo di respirazione, rinforzo muscolare e stretching (circa 20') focalizzati su argomenti inerenti problematiche derivanti da diabete e obesità;
  • effettuare una valutazione finale di parametri quali pressione sanguigna, battiti, ossigeno ed eventuale glicemia;
  • consegnare al termine di ogni incontro  a ciascun partecipante un programma settimanale di attività motoria, di durata progressiva fino al raggiungimento di almeno 150 minuti alla settimana, da svolgere autonomamente a completamento dell'attività di gruppo.
  • consegnare ad ogni persona una tabella riassuntiva del programma individuale, da compilare quotidianamente, evidenziando eventuali problematicità emerse, e riconsegnare all'inizio dell'incontro di gruppo successivo.
  • A conclusione del progetto effettuare una valutazione individuale per ciascun partecipante e consegnare un programma di mantenimento da effettuarsi in autonomia.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TriestePrima è in caricamento