Corsi di qualifica professionale: nuove opportunità per il futuro dei nostri ragazzi

Trieste: aprono al pubblico le giornate di orientamento per i giovani appena usciti dalla terza media

La vita da genitore non è sempre facile, soprattutto quando i "piccoli" di casa raggiungono il tanto ambito traguardo della conclusione della terza media. Un momento importante perché fa letteralmente da spartiacque tra l'età in cui decidono ancora i grandi e quella in cui ognuno deve compiere una scelta precisa e il più possibile consapevole: continuare a studiare o prendere altre strade? 

È un momento delicato in quanto i ragazzi sono in un'età in cui sembrano confusi, distratti e spesso poco inclini allo studio. E se a questo aggiungiamo la nuova responsabilità di dover compiere la prima di tante scelte di vita, capiamo bene che diventa necessario, per un genitore, saperli indirizzare al meglio, sempre tenendo conto delle loro propensioni. La vita da studioso, per esempio, non fa necessariamente per tutti e alcuni trovano nel lavoro la propria dimensione. Un lavoro che, ovviamente, non può basarsi sulla semplice inclinazione personale, ma ha bisogno comunque di formazione e pratica per essere svolto al meglio.

In questi casi si può quindi optare per una scuola professionale, possibilmente seria e ben strutturata che dia ai giovani una possibilità di essere introdotti da lì a pochi anni direttamente nel mondo del lavoro. La Regione Friuli Venezia Giulia, a tal riguardo, può contare su percorsi di Istruzione e Formazione Professionale di durata triennale/quadriennale, rivolti ai giovani di età inferiore ai 18 anni appena usciti dalla terza media. Sono corsi organizzati da EnAIP FVG, un punto di riferimento in regione nell'ambito della formazione e della consulenza per lo sviluppo del capitale umano, finalizzati al rilascio di un attestato di qualifica professionale (acquisibile dopo i tre anni) e di un diploma professionale (dopo il quarto anno), corrispondenti al terzo e quarto livello del Quadro europeo delle qualifiche per l'apprendimento permanente e spendibili su tutto il territorio nazionale e in ambito comunitario.

Per l'anno 2020-2021, di prossima apertura, è possibile prenotare una visita al centro in qualsiasi momento attraverso il sito. Sia i ragazzi che i genitori, potranno raccogliere informazioni sui corsi di istruzione e formazione professionale proposti da EnAIP FVG nella sede di Trieste. Durante le visite sarà possibile vedere le aule e i laboratori dei Centri e incontrare direttamente gli insegnanti e i tutor che accompagneranno gli allievi nel percorso formativo.

Quest'anno, nella sede di Trieste, sarà possibile iscriversi ai seguenti corsi:

  • Manutentore autovetture e motocicli;
  • Installatore di apparecchiature elettroniche civili e industriali;
  • Installatore di impianti di automazione industriale;
  • Addetto alla logistica integrata e alla gestione dei processi di magazzino.

Corsi pratici, dunque, che prevedono lezioni diurne a frequenza obbligatoria, alle quali si affiancheranno periodi di stage presso numerose aziende del territorio, legate al percorso di studi intrapreso.

Quali garanzie può dare una scelta di questo tipo? EnAIP FVG, forte di un'esperienza di oltre 40 anni nella formazione professionale, vanta una media di 180 allievi qualificati ogni anno, il 70% dei quali trova occupazione entro 12 mesi dal diploma. I corsi di istruzione e formazione di EnAIP FVG trasformeranno quei ragazzini confusi, distratti e ancora "persi nell'adolescenza" in individui autonomi, consapevoli e capaci di svolgere una professione. Permetteranno loro di costruirsi un'identità precisa e acquisire competenze specifiche e professionalizzanti, per un più facile inserimento nel mondo del lavoro anche in tempi tanto incerti come quelli attuali.

Le visite dedicate al centro insieme a tutor e docenti sono aperte ai ragazzi e ai genitori, per chiarirsi le idee a tuttotondo e mostrare che ci sono tante possibilità, tutte valide, nel futuro dei nostri figli. Perché, in fondo, il ruolo di un genitore è proprio questo: imparare a conoscere i propri figli per poterli, un giorno, aiutare nelle scelte più difficili, assecondandone le inclinazioni e permettendo loro di sfruttare al meglio le opportunità che la vita presenta.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

Torna su
TriestePrima è in caricamento