Venerdì, 24 Settembre 2021
Partner

Festa slow a Muggia, tra malvasia e cibi tipici

Tornano gli eventi dal vivo, in misura contingentata e con green pass. Tra questi ce n’è uno molto importante ed inclusivo

Torna l’estate e con essa anche la voglia di svago, di bere un buon bicchiere di vino a fine giornata, magari approfittando anche di una posizione straordinaria in assoluto relax.

Numerosi sono gli eventi in programma per l’estate 2021 in tutta Italia. Tra questi, ce n’è uno davvero interessante per la qualità della proposta ma anche e soprattutto per il successo di pubblico riscontrato nelle precedenti edizioni.

Stiamo parlando ovviamente di “Malvasia in porto”, un wine tasting e market a Muggia, nell’estremità più settentrionale dell’Istria.

Malvasia in porto: dove e quando

Appuntamento il 6 agosto dalle 18 alle 22 sul molo di Largo Nazario Sauro a Muggia, tra i vicoli e le calli istrovenete. Oltre 25 vignaioli locali coinvolti e decine di ristoratori che ti offrono la loro sapienza e la loro ospitalità. Ogni vignaiolo presenterà in degustazione una sua versione della malvasia, uno dei tre vitigni autoctoni più importanti del territorio. Si potrà acquistare una bottiglia di vino direttamente dalle mani dei produttori, esclusivamente a prezzo di cantina. La bottiglia potrà essere portata a casa oppure, col “diritto di tappo”, si potrà consumare subito accompagnandole a un pasto negli esercizi del centro storico di Muggia che aderiscono a ‘Malvasia in Porto”. Per godere di un pasto abbinato in maniera perfetta, le osterie e i ristoranti tra le calli di Muggia invitano i partecipanti di questo evento per una passeggiata degustativa, formata da un menù pensato appositamente per le malvasie dell’Alto Adriatico.

Sabato la festa continua nel centro di Isola, in Slovenia, dove si terrà un’altra serata dedicata alle malvasie sotto lo stesso titolo della manifestazione (“Malvazije v Pristanu / Malvasia in Porto”).

Costi di ingresso e regole anti Covid

Per avere il bicchiere con la tasca per degustare oltre 25 vini a Muggia, il biglietto è di 15 €. Il biglietto si può comprare online su Trieste.Green oppure a Muggia, nella settimana che porta all’evento, presso l’infopoint turistico di piazzale Caliterna.

Per partecipare a Malvasia in Porto, a Muggia, al fine di garantire la massima sicurezza a tutti i presenti, è obbligatorio esibire il certificato covid digitale (Green Pass) o essere in grado di dimostrare di rispettare almeno una delle seguenti condizioni: aver ricevuto la vaccinazione anti COVID-19 (la prima dose almeno 2 settimane prima all’evento); essere risultati negativi ad un test molecolare/antigenico rapido nelle ultime 48 ore; essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I vignaioli e i ristoranti presenti all’evento

Qui di seguito tutti i vignaioli presenti (ma la lista è ancora da incrementare) a “Malvasia in Porto”:Budin, Cacovich, Furlan, Grgi?, Kocjan?i?, Kova?, Lenardon, Merlak, Mili? Damijan, Mili? Stanko, Ostrouska, Perinova Doma?ija, Sancin, Santei, Skerlj, Švara, Štrekelj, Škerk, Štok, Tav?ar Emil, Urizio, VinaKras, Zahar, Zidarich.

Ed ecco i bar e i ristoranti che partecipano all’iniziativa, pronti ad abbinare al sapore della malvasia un menu di pesce creato appositamente per combinare e accompagnare questo vino: Bar Molto Ghiaccio, Rebeking, Caffè del Mar, Bar al Nuovo Sombrero, Caffè Foschiatti, Ai Due Leoni, Gastonomia il Cuoco, Trattoria La Marina, Osteria al Corridoio, La Bussola, Ristorante Sal de Mar, Snack Bar al Cantuccio, Vineria Lavatoio, Ai Fumi Beach, Trattoria al Porto, Gelateria De Riva, Gelateria Jimmy, Bikers Caffè Wolly & Mamy, Trattoria Risorta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa slow a Muggia, tra malvasia e cibi tipici

TriestePrima è in caricamento