Venerdì, 25 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Acquacoltura: Zannier-Scoccimarro, lobby con Regioni per aiuto settore

Pordenone, 14 feb - "Lavorare assieme per definire un indice di accettabilità che sia il giusto compromesso tra la tutela dell'ambiente e la richiesta di prodotto proveniente dal mercato. Al contempo, modificare la legislazione vigente e soprattutto fare sistema tra gli operatori per non intervenire in ordine sparso".

Sono queste le richieste avanzate dagli assessori alle Risorse agroalimentari Stefano Zanier e all'Ambiente Fabio Scoccimarro a quanti sono impiegati in questo settore, durante il convegno dal titolo "Incidenze delle variazioni ambientali e sicurezza alimentare nelle produzioni di molluschi bivalvi" svoltosi nell'ambito della fiera Aquafarm a Pordenone.

Facendo riferimento agli studi fino ad ora prodotti in questo ambito, secondo Zannier è ora di compiere una sintesi per definire le immagini di un quadro che ha già una sua cornice normativa ben precisa. "Al momento - ha evidenziato l'assessore - c'è molto materiale a disposizione. Vanno quindi uniti i tasselli per definire anzitutto la situazione attuale e, successivamente, le azioni da intraprendere per sostenere il settore. A ciò si aggiunge anche la necessità di stabilire un indice di accettabilità che rappresenti un compromesso tra il mondo ideale e le reali necessità di questo importante comparto; ciò sarà possibile - ha spiegato Zannier - solo attraverso una sana azione di lobby da compiere con tutte le altre Regioni che hanno a cuore questo tema".

Dal canto suo l'assessore regionale all'ambiente Fabio Scoccimarro ha posto l'attenzione sull'inquinamento presente in mare, problema che può essere risolto grazie anche alla collaborazione con i pescatori. "Ciò che serve in questo momento - ha detto Scoccimarro - è compiere un cambio di passo, attivando una rivoluzione culturale a tutela dell'ambiente marino. In questa direzione vanno i progetti per il recupero delle plastiche o quello degli spazzini del mare".

Secondo Scoccimarro il problema andrebbe però risolto a monte "perché non bastano - ha osservato l'esponente dell'esecutivo - convenzioni spot. Sicuramente vanno bene gli accordi con i pescatori per portare a riva le plastiche raccolte al largo; su questo argomento abbiamo attivato i nostri parlamentari affinché intervengano sulla normativa attualmente vigente in materia". L'attenzione andrebbe poi posta anche sulla necessità di fare sistema tra chi opera in questo settore "evitando - ha aggiunto Scoccimarro - di procedere in ordine sparso". ARC/AL/dfd



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquacoltura: Zannier-Scoccimarro, lobby con Regioni per aiuto settore

TriestePrima è in caricamento