rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

Adunata: Riccardi, protezione civile sfilerà con alpini

Questa sera l'incontro con i volontari di Pc a Palmanova Palmanova, 10 mag - "Oltre 800 volontari di Protezione civile scenderanno in campo per l'adunata alpina di Udine edizione 2023 e insieme a loro i membri di diverse associazioni di Pc del Friuli Venezia Giulia, rappresentato in tutti i suoi territori per questo atteso e sentito evento. A loro va uno speciale ringraziamento per l'impegno, l'esperienza e la competenza che caratterizzeranno come sempre la loro attività" Queste le parole dell'assessore regionale con delega alla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, che questo pomeriggio, in Sala Ottagonale, nella sede di Palmanova della Pcr Friuli Venezia Giulia, ha preso parte alla riunione preparatoria conclusiva in vista del raduno delle penne nere a Udine. "La loro attività sarà quella già concordata con l'Associazione nazionale alpini e si concretizzerà nell'instradamento dei partecipanti da e per la stazione dei treni e da e per quella delle corriere. Ai varchi di ingresso forniranno indicazioni alle persone che prenderanno parte all'adunata. Per quanto di competenza, quindi, garantiranno il migliore svolgimento della manifestazione" ha aggiunto Riccardi ricordando che degli 800 volontari, circa 200 daranno supporto ai Comuni che, sul territorio regionale, accoglieranno le tante penne nere in arrivo in Friuli Venezia Giulia. "Tra le novità di quest'anno, per la prima volta, in occasione della grande sfilata, il corteo vedrà una rappresentanza dei volontari e dei funzionari della Direzione centrale della Protezione civile: un onore e un riconoscimento importanti per questi uomini e per queste donne sempre a disposizione, con grande generosità, sia nei momenti di emergenza che a supporto per eventi di grande richiamo e notevole portata come l'adunata alpina 2023". ARC/PT/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adunata: Riccardi, protezione civile sfilerà con alpini

TriestePrima è in caricamento