rotate-mobile
Notizie dalla giunta

AG. DIGITALE FVG: PANONTIN-SANTORO, STRUMENTO STRATEGICO E PARTECIPATO

Trieste, 11 nov - Accelerare il percorso verso gli obiettivi definiti a livello europeo e nazionale. È questo l'obiettivo dell'Agenda Digitale regionale partecipata (AD-FVG) del Friuli Venezia Giulia, presentata oggi dagli assessori alle Autonomie locali Paolo Panontin e alle Infrastrutture Mariagrazia Santoro e dal presidente di Insiel S.p.A. Simone Puksic.

"AD-FVG sarà uno strumento strategico e di indirizzo che guiderà in modo unitario le Politiche regionali in tema di Tecnologie per raccordarle con gli obiettivi europei e con la Commissione speciale Agenda Digitale, istituita dal Consiglio dei Ministri a marzo e presieduta proprio dal Friuli Venezia Giulia, che ha il compito di coordinare il lavoro delle Regioni e garantire un'interlocuzione unitaria con il Governo" ha spiegato Panontin.

"In seno all'Amministrazione regionale è attivo un gruppo di lavoro interdirezionale, di cui fa parte anche Insiel, ed entro la fine dell'anno verranno definite le linee guida". "L'Agenda toccherà i temi cruciali per la crescita digitale del Friuli Venezia Giulia, individuando azioni e priorità: banda larga e ultralarga, infrastrutture e sicurezza informatica, amministrazione digitale, servizi on line per i cittadini e le imprese, scuola e competenze digitali, sanità digitale, Smart Cities, valorizzazione e condivisione dei dati pubblici" ha aggiunto l'assessore.

Fondamento di questa azione è l'infrastrutturazione che procede verso la completa realizzazione come ha spiegato l'assessore Santoro. "La Regione ha investito oltre 122 milioni di euro per la banda larga attraverso il Programma ERMES (Excellent Region in a Multimedia European Society). Sono stati inoltre stanziati 2,5 milioni di euro con l'assestamento di Bilancio 2015 per la progettazione della banda ultralarga, mentre altri 12,3 milioni sono ricompresi nel Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020. A queste risorse regionali se ne aggiungono altre a valere sui fondi comunitari".

"A oggi sono stati realizzati 1.440 chilometri di infrastruttura su un totale di 1.679 chilometri e sono stati attivati 179 comuni su 216. L'obiettivo è l'attivazione di 200 comuni entro il 2015 e il completamento di tutte le attivazioni entro giugno 2016, facendo del Friuli Venezia Giulia l'unica regione italiana, oltre alla Provincia autonoma di Trento, ad avere una rete interamente pubblica" ha aggiunto Santoro.

Sono stati inoltre aperti 431 punti di accesso WiFi in 114 comuni, con più di 29.200 utenti registrati e 130 gigabyte di traffico giornaliero, con un aumento mensile degli utenti del 17% . "Attualmente è in corso di firma la cessione in uso agli operatori dei primi 100 chilometri di fibre ottiche regionali (Cividalese e Codroipese) e ulteriori 180 chilometri di fibra ottica (Udine-Pordenone, Udine-Tarvisio, Medio Friuli e Distretto Alimentare, Valli del Torre) sono in corso di cessione, con l'obiettivo di dare in uso la fibra ottica in tutta la regione entro il 2017" ha rimarcato l'assessore alle Infrastrutture.

Braccio operativo di questa, come di altre azioni della Regione sul tema del digitale, è Insiel S.p.A. "Vogliamo essere i catalizzatori di innovazione per accompagnare il percorso dell'Agenda Digitale regionale - ha affermato il presidente della Società Simone Puksic - lavorando come partner a fianco della Regione e degli Enti locali e fungendo al contempo da ponte verso le realtà del territorio per mettere a sistema un mondo che non sempre riesce a dialogare".

L'Agenda Digitale regionale, è stato sottolineato, sarà fortemente partecipata: un vero e proprio patto tra Pubblica Amministrazione, cittadini e imprese. Il primo passo in questo senso è il lancio di una consultazione pubblica attraverso un semplice questionario on line anonimo, che ha l'obiettivo di parlare di digitale anche con i non addetti ai lavori per stilare le linee guida dell'Agenda.

Il link al questionario è disponibile da oggi fino all'8 dicembre sui siti internet della Regione e di Insiel. A questa iniziativa ne seguiranno altre, in particolare un portale dedicato all'Agenda Digitale regionale, che rappresenterà il luogo di condivisione e confronto con il territorio sui temi prioritari per la crescita e lo sviluppo della Regione.

ARC/RU



In Evidenza

Potrebbe interessarti

AG. DIGITALE FVG: PANONTIN-SANTORO, STRUMENTO STRATEGICO E PARTECIPATO

TriestePrima è in caricamento