Sabato, 25 Settembre 2021
Notizie dalla giunta

AGENZIA DEL LAVORO: STABILIZZATI 46 CONTRATTI DI LAVORATORI PRECARI

Trieste, 01 dic - La Regione Friuli Venezia Giulia ha stabilizzato 46 dipendenti dell'Agenzia del Lavoro trasferiti dalle Province in attuazione alla legge 13/2015 che, per l'appunto, aveva sancito il passaggio, divenuto effettivo dal primo luglio di quest'anno, delle competenze in materia di lavoro dalle Amministrazioni provinciali a quella regionale. Lo ha reso noto il direttore generale della Regione Roberto Finardi.

"Il Friuli Venezia Giulia è stata la prima Regione in Italia ad avere istituito l'Agenzia che, dopo una fase di avvio e di passaggio di consegne, sarà pienamente a regime con il nuovo anno", ha spiegato il direttore. "E siamo anche tra i primi a utilizzare lo strumento della stabilizzazione collegato al trasferimento di funzioni dalle Province".

Con il trasferimento delle competenze erano stati assorbiti all'Agenzia del Lavoro 200 dipendenti con contratto a tempo indeterminato e 57 a tempo determinato, "un organico necessario a garantire la continuità dei numerosi servizi forniti dall'Agenzia, la quale - aggiunge Finardi - oltre alla Gestione del collocamento, Avviamento al lavoro e Servizi per l'impiego, si fa carico delle Politiche attive del Lavoro, della Conciliazione delle controversie di lavoro, dell'attuazione del diritto dovere all'Istruzione e alla Formazione".

La stessa legge prevedeva la possibilità di stabilizzare i lavoratori precari, avvalendosi delle procedure indicate dalla legge Finanziaria dello Stato per il 2014. Con una delibera del primo ottobre scorso, la Giunta regionale ha avviato il percorso per la stabilizzazione di 46 lavoratori con contratto a tempo determinato, di cui 41 di categoria D e cinque di categoria C.

I requisiti essenziali indicati nei bandi erano quelli di essere entrati nella Pubblica Amministrazione avendo superato una procedura selettiva a evidenza pubblica, avere avuto conseguentemente un contratto di lavoro subordinato a tempo determinato della durata di almeno 36 mesi negli ultimi cinque anni e poter vantare al momento del trasferimento delle funzioni un periodo di lavoro di almeno 12 mesi nelle materie trasferite dalle Province.

"Un paio di ricorsi al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) hanno posticipato la conclusione della procedura - ha puntualizzato Finardi - ma una volta respinta la richiesta di sospensiva da parte del TAR abbiamo definito la copertura delle posizioni previste dalla delibera, arrivando alla stipula dei relativi contratti di lavoro".

ARC/RU/RM



In Evidenza

Potrebbe interessarti

AGENZIA DEL LAVORO: STABILIZZATI 46 CONTRATTI DI LAVORATORI PRECARI

TriestePrima è in caricamento