Agricoltura: bando per sostenere agriturismi e fattorie didattiche

Domande da presentare entro il 12 ottobre

Trieste, 28 ago - La Giunta regionale ha approvato, oggi, su proposta dell'assessore alle Risorse agroalimentari, il bando per l'accesso al sostegno temporaneo eccezionale a favore delle aziende agricole che diversificano la loro attività in agriturismi, fattorie didattiche, fattorie sociali del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 del Friuli Venezia Giulia.

Le risorse assegnate comprendono fondi cofinanziati per poco meno di 3 milioni di euro di spesa pubblica con una quota pari a 1.260.419,16 euro del Fondo europeo di sviluppo regionale (Feasr) oltre a fondi aggiuntivi regionali per euro 358.589,79.

Si tratta di un intervento volto a fare fronte alla crisi derivante dalla pandemia da Covid-19 previsto nel Programma di sviluppo rurale 2014-2020 (misura 21).

La scopo è di fornire il più ampio supporto alle aziende colpite dagli effetti dell'emergenza sanitaria che hanno interessato l'intero comparto della diversificazione delle attività agricole nei settori dell'agriturismo, dell'agricoltura sociale e delle fattorie didattiche.

Il bando prevede la concessione di un contributo forfettario modulato, da un minimo di 3.000 euro a un massimo di 7.000 euro, in base al servizio offerto dalle aziende agricole che svolgono attività di agriturismo o di agricoltura sociale o di fattoria didattica e che hanno avviato l'attività non più tardi del 31 gennaio 2020.

Nel caso in cui la dotazione finanziaria del bando non fosse sufficiente a soddisfare tutte le richieste il contributo verrà proporzionalmente ridotto in rapporto all'entità delle risorse disponibili.

Le domande dovranno essere presentate entro il prossimo 12 ottobre attraverso il portale del sistema informativo agricolo nazionale (Sian). ARC/LP/pph
 



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Vitivinicoltura: Fedriga, futuro è coniugare qualità e sostenibilità

Torna su
TriestePrima è in caricamento