AGRICOLTURA: DEFINITI ALCUNI CRITERI PER ACCESSO AD AIUTI COMUNITARI

Trieste, 24 giugno - Riguardano l'uso dei fertilizzanti e dei prodotti fitosanitari, nonché il mantenimento dei terreni in buone condizioni agronomiche e ambientali, gli impegni - definiti dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore alle Risorse agricole Cristiano Shaurli - che gli agricoltori devono rispettare per accedere agli aiuti comunitari previsti dalla Riforma della Politica Agricola Comunitaria (PAC) e dai Programmi di Sviluppo Rurale (PSR).

Come spiega l'assessore, il provvedimento rientra nel cosiddetto "regime di condizionalità", previsto dall'Unione Europea. Esso ha lo scopo di legare la concessione di contributi economici al pieno rispetto di specifiche normative comunitarie, nazionali e regionali, in modo da osservare buone pratiche agricole e di orientare verso modalità operative che garantiscano sicurezza alimentare, salvaguardia dell'ambiente e benessere animale.

I criteri approvati dalla Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia saranno dettagliatamente elencati nel prossimo Bollettino Ufficiale della Regione (BUR).

A livello nazionale il regime di condizionalità è regolato dal Decreto Ministeriale 3536 dell'8 febbraio 2016 Disciplina del regime di condizionalità ai sensi del regolamento (UE) n. 1306/2013.

ARC/PV/ppd



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Finanze: Zilli, investimento Friulia in Bic è strategico e crea volano

  • Friulano: Roberti, pressing su Governo per più friulano in Rai

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

  • Lavoro: Rosolen, domicilio fiscale per modulare incentivi assunzioni

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

Torna su
TriestePrima è in caricamento